Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Rapine a mano armata in negozi e supermercati, sgominata banda nel nord barese

Blitz dei carabinieri all'alba. Almeno 36 i colpi messi a segno nell'ultimo anno e mezzo. Determinanti per le indagini i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza dei negozi

Blitz dei carabinieri oggi all'alba nel nord barese. I militari hanno arrestato sei persone, ritenute appartenenti ad una banda di rapinatori che per oltre un anno e mezzo, da gennaio 2011 a maggio 2012 ha terrorizzato i commercianti della zona.

I NOMI DEGLI ARRESTATI

Almeno 36 i colpi messi a segno ai danni di una ventina di supermercati, alcuni distributori di benzina, tabaccai, negozi di abbigliamento e bar. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Trani, hanno consentito al gip di disporre il carcere per tutti gli arrestati mettendo fine a circa un anno e mezzo di scorrerie. Cruente le modalità esecutive delle rapine, come hanno dimostrato le immagini riprese dai sistemi di sorveglianza. Pistole in pugno, i malviventi hanno aggredito inermi cassiere sotto gli occhi terrorizzati dei clienti tra cui anziani e bambini.

IL VIDEO DEI BANDITI IN AZIONE

LE INDAGINI - La svolta nelle indagini, avviate nell'autunno 2011 coordinate dal procuratore aggiunto di Trani Francesco Giannella e dal sostituto procuratore Simona Merra, è giunta nel maggio 2012 quando i carabinieri arrestarono in flagranza alcuni dei presunti componenti della banda per una rapina in un supermercato. Nell'occasione i militari sequestrarono, tra l'altro, una pistola semiautomatica calibro 7x65. Successivamente, uno degli arrestati decise di collaborare fornendo notizie utili su una serie di crimini messi a segno nel nord barese tra cui le numerose rapine commesse dalla banda nei comuni di Bisceglie, Molfetta, Ruvo di Puglia e Terlizzi.

IL BOTTINO DELLE RAPINE - Il bottino complessivo dei colpi messi a segno ammonta a oltre 70 mila euro, a cui vanno aggiunti biglietti della lotteria "Gratta e vinci", oggetti preziosi e telefoni cellulari. Gli obiettivi preferiti del gruppo erano i supermercati, che hanno subito ben 20 rapine, le tabaccherie (5), i distributori di benzina (3) e altri negozi in particolare di abbigliamento. Quattro punti vendita della catena di supermercati "Primo Prezzo", sono stati colpiti ben 11 volte nell'arco di 6 mesi. Le indagini hanno fatto emergere complicità interne alle strutture commerciali, su cui sono in corso ulteriori approfondimenti.

BLITZ DEI CARABINIERI: IL VIDEO DEGLI ARRESTI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine a mano armata in negozi e supermercati, sgominata banda nel nord barese

BariToday è in caricamento