Cronaca Bitritto

Rapine a prostitute, arrestato 50enne di Bitritto

L'uomo è stato identificato dalla polizia: sarebbe il responsabile di numerosi colpi messi a segno tra le periferie di Bari e Modugno. Le donne venivano minacciate con una pistola, un coltello o un bastone, e colpite se tentavano di opporsi

A far scattare le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Bari, sono state le denunce presentate da alcune vittime, prevalentemente donne di origine rumena. Diverse le rapine messe a segno, nelle zone di periferia tra Bari e Modugno, con cadenza quasi settimanale tra i mesi di giugno e luglio.

Ieri per il presunto rapinatore seriale di prostitute sono scattate le manette. In carcere è finito Saverio Esposito, 50enne di Bitritto, con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di numerose rapine aggravate, di lesioni personali aggravate, di detenzione e porto illegale di arma da fuoco e di porto di strumenti atti ad offendere. 

Sempre lo stesso il 'modus operandi' del rapinatore, contraddistinto da una particolare violenza. L'uomo, dopo aver avvicinato le vittime con il falso intento di consumare un rapporto sessuale, le faceva salire in auto e, dopo aver raggiunto una zona isolata, le rapinava dei soldi e dei telefoni cellulari, minacciandole, di volta in volta, con una pistola, un coltello o un bastone, non esitando a colpirle quando cercavano di scappare o di opporre una minima resistenza.

Dopo le prime denunce, la zona delle rapine è stata costantemente presidiata da equipaggi della Squadra Mobile, che hanno raccolto ulteriori testimonianze da altre ragazze circa la particolarità dei tratti somatici dell’autore delle rapine e le auto da lui utilizzate, fino a giungere alla sua identificazione. A ciò si sono aggiunti i riconoscimenti fotografici da parte delle vittime.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine a prostitute, arrestato 50enne di Bitritto

BariToday è in caricamento