menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine violente in supermercati e negozi del Barese, sessantanove colpi in due anni: quattro condanne per la banda

La Polizia ha eseguito gli ordini di carcerazione emessi dalla Corte di Appello di Bari a carico di quattro componenti di un’associazione per delinquere

La Polizia ha eseguito gli ordini di carcerazione emessi dalla Corte di Appello di Bari a carico di quattro componenti di un’associazione per delinquere che, tra il 2015 ed il 2016, avrebbe commesso ben 69 rapine in danno di supermercati ed altri esercizi commerciali siti in Bari e provincia.

Per il presunto capo del gruppo, il 40enne Gaetano Fornarelli, una condanna a 14 anni e 8 mesi di reclusione. Undici anni, invece per uno dei presunti complici, il 40enne Ettore D'Ambrosio, ritenuto personalmente di 14 rapine commesse tra il mese di ottobre 2015 ed il mese di giugno 2016. Pene, rispettivamente, da 8 e 5 anni di reclusione per Antonello Attanasio e Nicola Valerio.

Secondo gli investigatori Fornarelli avrebbe reclutato personalmente i componenti del gruppo con cui rapinare supermercati, tabaccherie, farmacie, distributori di carburanti ed altre attività commerciali di Bari e dei comuni limitrofi. Nell’agosto 2017, grazie ad una mirata attività investigativa condotta dalla Sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile,il Gipdel Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica, aveva emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 9 componenti della banda, di cui 7 italiani e 2 di nazionalità albanese.

Particolarmente cruente le modalità esecutive di alcune delle rapine messe a segno dal gruppo: durante l’assalto ad un supermercato del capoluogo, i rapinatori picchiarono con calci e pugni una madre di fronte ad i propri figli solo per impossessarsi della propria borsa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento