Rapporto italiani nel mondo 2014: guest don Giuseppe De Candia

Giunto alla nona edizione, il Rapporto Italiani nel Mondo (RIM) 2014, redatto dalla Fondazione Migrantes.oggi più che mai rappresenta un importante strumento culturale che si propone di trasmettere informazioni, nozioni, conoscenze sull'emigrazione italiana del passato e sulla mobilità degli italiani di oggi, attraverso un linguaggio semplice e immediato.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

L'Ufficio Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia organizza venerdì 13 febbraio 2015, alle ore 10, presso la Sala Convegni della Regione Puglia in Fiera del Levante a Bari, la presentazione del Rapporto Italiani nel Mondo (RIM) 2014, redatto dalla Fondazione Migrantes.

Giunto alla nona edizione, il RIM oggi più che mai rappresenta un importante strumento culturale che si propone di trasmettere informazioni, nozioni, conoscenze sull'emigrazione italiana del passato e sulla mobilità degli italiani di oggi, attraverso un linguaggio semplice e immediato.

In questa edizione di oltre 530 pagine, attraverso i dati statistici più aggiornati ed i numerosi studi specifici proposti, si delinea un quadro della mobilità italiana contemporanea, sulle sue caratteristiche, sui trend che segue e sulle novità che emergono.

In particolare sono 4.482.115 i cittadini italiani residenti all'estero iscritti all'AIRE al 1° gennaio del 2014, di questi 330.263 sono i pugliesi.

La maggior parte delle iscrizioni sono per espatrio (2.379.977). Proprio nelle migrazioni si registra nell'ultimo anno una crescita generale del +19,2%, un trend che non sembra destinato a fermarsi ma che anzi appare di gran lunga sottodimensionato rispetto alla reale consistenza delle partenze che in questo momento caratterizzano l'Italia.

Al livello regionale domina la classifica dei nuovi migranti la Lombardia (16.418), seguita dal Veneto (8.743) e dal Lazio (8.211). Per la Puglia, l'AIRE registra 4.665 espatri.

Importante ed in mutazione anche il dato delle destinazioni. Il Regno Unito, con 12.933 nuovi iscritti all'inizio del 2014, è il primo Paese verso cui si sono trasferiti gli italiani, con una crescita del 71,5% rispetto all'anno precedente. Seguono la Germania (11.731, +11,5% di crescita), la Svizzera (10.300, +15,7%), e la Francia (8.402, +19,0%).

Porteranno i propri saluti ai partecipanti: l'Assessore regionale allo Sviluppo Economico Loredana Capone, il Vicepresidente del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo (CGPM) Giovanni Mariella, daMolfetta ci sarà mons. Giuseppe De Candia Direttore Fondazione Migrantes per la Puglia e Padre Spirituale dei molfettesi nel mondo, don Giovanni De Robertis Delegato Fondazione Migrantes per l'Arcidiocesi di Bari-Bitonto.

Interverranno Giovanna Genchi, Dirigente del Servizio Internazionalizzazione-Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia, Delfina Licata curatrice del RIM, Silvia Bartolini coordinatrice del Coordinamento delle Consulte Regionali dell'Emigrazione, Laura Mariano Responsabile della Cooperazione del GAL Meridaunia e Marika De Meo componente del CGPM e docente dell'IISS Marconi di Bari. Moderatrice sarà Lucia Berardino, funzionario dell'Ufficio Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia.
È prevista la partecipazione dell'europarlamentare Elena Gentile.

Ai partecipanti registrati sarà distribuita gratuitamente una copia del Rapporto Italiani nel Mondo 2014.

E' possibile pre-registrasi via email indicando il numero di partecipanti e l'eventuale Ente o Associazione di appartenenza.

Torna su
BariToday è in caricamento