menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti e abusivismo, Bari in testa per segnalazioni al numero per i reati contro il mare

Il capoluogo al primo posto tra le province pugliesi per casi denunciati dai cittadini al numero verde 800.894.500, attivato lo scorso 15 giugno e operativo fino al 15 settembre

Rifiuti abbandonati su spiagge e scogliere, presunti abusi edilizi, parcheggi 'selvaggi' e lidi non autorizzati. E' la 'fotografia' delle principali criticità ambientali sul litorale barese, fatta attraverso le segnalazioni finora giunte al numero verde per la denuncia dei reati del mare e reati ambientali sul demanio marittimo.

E la provincia di Bari è al primo posto per numero di infrazioni segnalate dai cittadini al 800.894.500 o attraverso il sito https://www.ecoreatipuglia.it/.

Il servizio, attivo a livello regionale e istituito dall’Assessorato al Demanio e Patrimonio, è entrato in funzione dal 15 giugno scorso, e resterà attivo fino al 15 settembre prossimo. La gestione è affidata alle Associazioni Rangers d’Italia Sezione Puglia, al Coordinamento Regionale delle Guardie di FareAmbiente e al Gruppo Ripalta Area Protetta (Gruppo R.A.P.), federato alla Federazione Nazionale Pro Natura. 130 le segnalazioni finora pervenute, che vengono prese in carico dalle associazioni e trasmesse alle istituzioni competenti. Nella classfica delle infrazioni, Bari è seguita dalla BAT, Lecce, Foggia, Taranto e Brindisi.

Dai responsabili del progetto e dalle associazioni che vi partecipano l'invito ai cittadini resta lo stesso: non rimanere indifferenti e denunciare ogni irregolarità.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento