Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Picco di decessi a Bari nel mese dell'epidemia da Covid: +67% rispetto alle stime

A certificarlo è il 'Sistema di sorveglianza della mortalità giornaliera' del Ministero della Salute. Dal 27 febbraio a oggi il numero di morti previsto erano 147 in meno

Un incremento del 67 per cento rispetto al numero previsto: alto tasso di mortalità a Bari nel mese di marzo, come calcolato dal 'Sistema di sorveglianza della mortalità giornaliera' del Ministero della Salute. La piattaforma di monitoraggio aveva previsto al 4 aprile un totale di 210 decessi da 36 giorni, ovvero dal primo caso di Coronavirus accertato (il 27 febbraio), ma i dati attuali parlano di 366 decessi.

Il calcolo delle aspettative è realizzato sulla base delle morti avvenute negli ultimi cinque anni nello stesso periodo, tenendo conto anche dell'invecchiamento della popolazione. Insomma, una media ponderata, di fatto 'sballata' dal diffondersi del virus anche in Puglia, che spiegherebbe quindi i 147 decessi superiori alla stima. Andando a guardare le singole stime giornaliere, si nota che sono stati registrati 74 morti tra 29 febbraio e 6 marzo; 80 tra il 7 e 13 marzo; 54 nella settimana successiva. Il picco si è avuto tra 21 e 27 marzo, con 81 decessi; valore poi sceso a 73 tra il 28 marzo e il 3 aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picco di decessi a Bari nel mese dell'epidemia da Covid: +67% rispetto alle stime

BariToday è in caricamento