Cronaca

Fondo per l'affitto, Barbanente: "Previste grosse decurtazioni"

In mattinata l'assessore all'Assetto del Territorio della Regione Puglia Angela Barbanente ha esposto le decurtazioni per il fondo sociale di sostegno per l'affitto previste dal Ministero

Ancora complicazioni relative all'aspetto dell'emergenza abitativa: alla già complicata situazione degli ultimi tempi fra proteste, assegnazioni mancate e contestate di alloggi popolari e sfratti coatti, si aggiunge il grido d'allarme proveniente dalla Regione Puglia. In mattinata, infatti, presso la sala Giunta della Presidenza regionale, l'assessore all'Assetto del Territorio Angela Barbanente ha tenuto una conferenza stampa per presentare il quadro della situazione relativo alla programmazione del Fondo nazionale di sostegno per l'accesso alle abitazioni in affitto. E tale quadro è tutto fuorchè roseo: l'assessore Barbanente, infatti, ha sottolineato in modo marcato che, nonostante il costante impegno della Regione, gli stanziamenti per il suddetto Fondo sono costantemente in diminuzione. Colpa questa, come sottolineato in conferenza stampa, dei corposi tagli operati dal Ministero e della presenza altalenante dei comuni nelle operazioni necessarie. "Occorre sottolineare - ha esordito l'assessore Barbanente - la capacità di essere puntuali nell'erogazione del fondo per il sostegno all'affitto, cosa che, a livello nazionale, ci vede essere fra le regioni più puntuali in tale senso. Questo nonostante ci si trovi in un momento molto delicato: abbiamo avuto, infatti, una decurtazione dal Ministero a livello nazionale di circa 2,8 milioni di euro rispetto allo scorso anno passando da uno stanziamento ministeriale di poco meno di 12 milioni del 2009 a circa 9. La Regione - continua - fornirà un incremento di 15 milioni. Non abbiamo voluto decurtare il nostro cofinanziamento nonostante le grandi difficoltà anche perchè l'anno prossimo ci sarà un ulteriore taglio: ci sarà da parte del Ministero una riduzione del 93% e avremo da loro un fondo pari a 630mila euro. Abbiamo il dovere di comunicare questo alle famiglie e, parallelamente, dobbiamo concertare una strategia per rendere più efficace possibile tale fondo".

Snocciolati i numeri, l'assessore Barbanente passa alla fase di 'richiesta di sostegno': "Di fronte a questo taglio verticale abbiamo il dovere di reagire e di studiare interventi per non abbandonare le famiglie più deboli e disagiate. La mannaia statale che si abbatterà l'anno prossimo fa sì che si avrà un anno di transizione ed è per questo che bisognerà operare in solidarietà: la Regione mette in campo le proprie forze ma i Comuni devono fare altrettanto. Spesso c'è una sorta di retorica sull'emergenza abitativa con interventi spot ma di concreto c'è poco o nulla. Sappiamo che la situazione economica delle casse comunali è grave ma la situazione degli affitti è altrettanto grave".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondo per l'affitto, Barbanente: "Previste grosse decurtazioni"

BariToday è in caricamento