rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Picone / Piazza Giulio Cesare

Dopo due anni di contenzioso, c'è l'accordo: buoni pasto per il personale di Policlinico e Ospedaletto

Il regolamento è stato firmato ieri e avrà durata fino al 31 dicembre 2023. Esultano i sindacati: "Così eviteremo il proliferare di contenziosi". Il singolo buono pasto avrà un valore di 5,29 euro

Dopo oltre due anni di discussioni con la dirigenza del Policlinico, i lavoratori del Comparto sanitario avranno diritto al buono pasto al posto della mensa. Un accordo che le sigle sindacali definiscono "storico", firmato nella giornata di ieri, con un regolamento che disciplina l'attribuzione dei buoni pasto a tutti il personale dipendente dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico–Giovanni XXIII.

"Un Regolamento che permetterà da subito il riconoscimento dei buoni pasto, evitando così il proliferare di tanti contenziosi, particolarmente onerosi per l'azienda, che per anni hanno inciso negativamente sui bilanci del Policlinico". E che in più occasioni era stato motivo di sciopero da parte dei lavoratori. 

Si tratta di un accordo sperimentale che avrà validità per oltre un anno (sino al 31 dicembre 2023) e che dopo una prima applicazione, nell'ottobre 2023 sarà posto a verifica per valutare gli effetti prodotti e la sostenibilità economica di un accordo che deve tendere a riconoscere la piena fruizione dei buoni pasto ogni qualvolta sorge il diritto all'attribuzione. A firmare l'accordo sono stati FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, FIALS RSU, AAROI-EMAC, ANAAO-ASSOMED, CIMO- FESMED, FASSID, FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN, FP CISL MEDICI, UIL FP MEDICI, FIALS MEDICI e il rappresentante delle Rsu.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo due anni di contenzioso, c'è l'accordo: buoni pasto per il personale di Policlinico e Ospedaletto

BariToday è in caricamento