Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Piccinni, Lacarra replica alle polemiche sul restauro: "Il progetto iniziale sarà rispettato"

L'assessore ai Lavori Pubblici convocato dai consiglieri del centrodestra: "Tutti gli interventi sono stati approvati dalla Soprintendenza, l'incolumità storica del teatro sarà preservata"

Nessuno stravolgimento del progetto di restauro approvato dalla Soprintendenza, nessuna modifica in corso d'opera: il Teatro Piccinni è "un bene di cui va preservata l'incolumità storica". L'assessore ai Lavori pubblici Marco Lacarra fa chiarezza dopo le polemiche nate domenica scorsa intorno al restauro del teatro comunale. A sollevare la discussione erano state le critiche mosse dall'ingegnere Dino Borri, professore di urbanistica all'Università, nel corso di una visita guidata del Fai al cantiere del teatro. Borri aveva criticato il restauro in quanto improntato più alla sicurezza che alla valorizzazione degli elementi storico-architettonici, stigmatizzando il grande dispendio di denaro pubblico a fronte di  di un'operazione "dagli effetti dannosi"

Convocato oggi dai consiglieri del centrodestra, l'assessore ha replicato alle dichiarazioni di Borri, fornendo rassicurazioni sulla natura del restaturo. "Ho incontrato personalmente Borri in occasione della visita del secondo gruppo - ha spiegato l'assessore - e in quella circostanza non mi ha espresso valutazioni negative anzi si è complimentato per i lavori. Il cantiere va avanti pur con difficoltà legate all'aspetto finanziario; anche questa impresa, pur in credito di 500mila euro, non ha sospeso i lavori. Puntiamo a riaprire il teatro a maggio 2015 per la stagione '15-'16".

"Le rassicurazioni dell'assessore Lacarra sulla presenza di modifiche che non interessano la parte strutturale del restauro ci rassicurano - ha dichiarato il coordinatore delle opposizioni, Domenico Cea - perchè sembra non alterino il progetto originale; siamo tutti in accordo sul fatto che al Teatro Piccinni vadano restituite dignità e storia e il tutto venga offerto alla città". "Ci va bene che il sottotetto sia rinforzato per consentirne l'accesso - ha concluso - sia pure in numero ridotto, ma è certo che non sarà mai una sala congressi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccinni, Lacarra replica alle polemiche sul restauro: "Il progetto iniziale sarà rispettato"

BariToday è in caricamento