menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

No al restyling di via Sparano, oltre 2mila firme in Comune: "Il tempo stringe"

Presentata la petizione del comitato ma si dovrà attendere il conteggio delle adesioni da parte dei tecnici di Palazzo di Città. Potrebbero volerci fino a 15 giorni. Il rischio è arrivare al 7 luglio, data di chiusura del bando per il progetto esecutivo

Consegnate ma in attesa di essere conteggiate ufficialmente: sono 2227 le firme depositate al Comune per la petizione popolare che chiede lo stop ai lavori di restyling di via Sparano. La mobilitazione è stata avviata dall'apposito comitato di residenti e commercianti, contrario al progetto presentato da Palazzo di Città. Dopo aver consegnato le firme, la consigliera Irma Melini (ScelgoBari) avrebbe voluto già presentare l'istanza per inserire la discussione sulla petizione all'Ordine del Giorno dell'assemblea ma è stata 'stoppata' proprio dal presidente Di Rella, il quale ha rimarcato la corretta procedura da seguire: dopo la protocollatura del plico con le firme, il sindaco avrà 15 giorni di tempo per assegnare la questione all'organo competente.

In pratica dovranno essere verificate le firme presentate e dopo la conferma sulla validità di almeno 1000 ci sarà il via libera con il conseguente invio ai consiglieri per la conferenza capigruppo e il successivo inserimento nei lavori del Consiglio. Una circostanza che non è piaciuta al comitato di associazioni presenti in Comune per la consegna della petizione: il rischio, infatti, è che tra giorni festivi e firme da verificare, si arrivi troppo a ridosso del 7 luglio, data di scadenza del bando ufficiale per l'assegnazione del progetto esecutivo del restyling. Una vera e propria corsa al limite, dunque, con pochissimo tempo a disposizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento