Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Ex Moma, revocata la confisca: "Nessun collegamento con il clan Palermiti"

L'ex discoteca di Adelfia, nel frattempo trasformata nel centro socio-culturale "Momart" gestito dal Kismet, sarà restituita al vecchio proprietario, assolto dall'accusa di riciclaggio

L'ex discoteca 'Moma' di Adelfia sarà restituita ai vecchi proprietari. La Corte di Appello di Bari ha infatti revocato il provvedimento di confisca del locale, nel frattempo trasformato nel centro socio-culturale "Momart" gestito dal teatro Kismet nell'ambito del programma della Regione "Bollenti Spiriti". Il proprietario del locale,  Vincenzo Longobardi, è stato assolto in via definitiva dal reato di intestazione fittizia di beni al termine del processo 'Five'

IL PROCESSO - Secondo la Procura di Bari sarebbe stato un prestanome del clan Palermiti e in quei locali di Adelfia avrebbe investito i soldi provento delle illecite attività dell'organizzazione criminale. La Cassazione, un anno fa, ha revocato la confisca a seguito dell'assoluzione con formula piena di Longobardi. Nelle scorse settimane si è concluso definitivamente anche il procedimento relativo alle misure di prevenzione.

Secondo la Corte d'Appello di Bari "non vi è prova che la provvista impiegata per l'acquisto dell'immobile sia riconducibile a Palermiti Giovanni" (figlio del boss Eugenio) e anzi emergerebbe dagli atti che "la provvista economica utilizzata per l'acquisto (all'asta, ndr) di tale immobile era del tutto lecita, proveniente da una società commerciale non riconducibile in alcun modo a Palermiti Giovanni bensì alla famiglia Longobardi". "Non vi è alcun cenno - concludono i giudici - alla consapevolezza del fine illecito perseguito da parte di Longobardi" e pertanto "deve revocarsi la confisca del predetto immobile". Toccherà nei prossimi giorni all'amministratore giudiziario rendere esecutivo l'atto che restituisce quei locali al legittimo proprietario. Quando nel 2007 la magistratura barese sequestrò i locali della discoteca Moma, nacque il Momart (Motore Meridiano delle Arti), Un progetto sperimentale di riutilizzo a fini sociali di un immobile sequestrato alla mafia ma non ancora confiscato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Moma, revocata la confisca: "Nessun collegamento con il clan Palermiti"

BariToday è in caricamento