Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Zona Porto

Riapre il centro di accoglienza per marittimi 'Stella Maris' al porto: "Locali più funzionali e accoglienti"

La cerimonia di riapertura della struttura, ubicata nella palazzina servizi dello scalo marittimo barese, si è tenuta ieri mattina. Il centro accoglienza era stato chiuso temporaneamente durante la pandemia

Riapre la struttura della Stella Maris, il centro di accoglienza destinato al benessere degli operatori marittimi stranieri che approdano al porto di Bari. La cerimonia si è tenuta nella mattinata di ieri, alla presenza del comandante del porto di Bari, l'ammiraglio Giuseppe Meli, dell'avvocato Ugo Patroni Griffi, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, e di monsignor Franco Lanzolla, presidente della Stella Maris e cappellano del porto.

Il Comitato territoriale di Bari del “Welfare della gente di mare”, di cui è presidente l’ammiraglio Giuseppe Meli, nell’ambito di un progetto più ampio che da anni a livello nazionale si occupa di offrire un’indispensabile e utile assistenza, anche spirituale, ai marittimi di ogni nazionalità che approdano per lavoro nei porti italiani, ha quindi realizzato il progetto di rinnovare e riaprire il Centro di Accoglienza della 'Stella Maris' di Bari, per tornare ad offrire un servizio ai marittimi e a tutti gli operatori portuali che dovessero avere la necessità di ricorrere alle cure e alle attenzioni di quella che è una vera e propria assistenza sociale a terra a favore dei lavoratori del mare.

L’emergenza sanitaria dovuta all’epidemia da COVID-19 aveva portato alla chiusura temporanea nella Stazione Marittima della Cappella adibita a luogo di preghiera e del collegato Centro di Accoglienza. Il periodo di chiusura è quindi servito per rendere più funzionali e accoglienti i locali ad essi dedicati, grazie ai lavori di manutenzione resi possibili anche grazie al contributo del “Comitato nazionale per il welfare della gente di mare”, composto, oltre che dai rappresentanti degli organi istituzionali dell’Amministrazione marittima e dell’INAIL, anche dai rappresentanti del cluster marittimo nazionale (Confitarma, Assarmatori, Assoporti, Fedepiloti, Federagenti, Assorimorchiatori, Collegio Capitani, CIRM, ANGOPI), di tutte le associazioni sindacali maggiormente rappresentative e della Federazione Nazionale Stella Maris. Il Centro di Accoglienza, ubicato nella palazzina servizi del porto - banchina massi – è anche dotato di una biblioteca con libri e riviste in lingua inglese, oltre ai volumi forniti dalla “Stella Maris” di Bari e dal sodalizio culturale della Società Italiana per la Protezione dei Beni culturali - Sezione regionale di Puglia.

Al momento della riapertura ufficiale erano presenti alcuni soci volontari della “Stella Maris” di Santa Chiara che quotidianamente forniscono l’assistenza per il benessere materiale e spirituale richiesto da marittimi e lavoratori portuali. I volontari, oltre ad essere sempre reperibili, presidiano il Centro di Accoglienza e l’annessa biblioteca nelle ore pomeridiane per tutte le richieste ed esigenze che si rendessero necessarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre il centro di accoglienza per marittimi 'Stella Maris' al porto: "Locali più funzionali e accoglienti"

BariToday è in caricamento