Cronaca

A Bari si torna sui banchi: tra ingressi scaglionati, mascherine e distanziamento, suona la campanella del primo giorno di scuola

Giorno di ripartenza per gli istituti scolastici cittadini. Il messaggio del sindaco Decaro: "Sarà un anno complicato, ma insieme ce la faremo"

Tra ingressi scaglionati, autocertificazioni, mascherine, gel igienizzanti e banchi distanziati in classe. Suona la campanella del primo giorno di scuola negli istituti di Bari.  Ad eccezione di alcune scuole che hanno deciso di anticipare la ripartenza, oggi si torna sui banchi nella gran parte degli istituti cittadini, dalle scuole dell'infanzia alle superiori. una prova importante, segnata dalle nuove misure anti-Covid, e inevitabilmente accompagnata da incertezze e timori. Nelle ultime settimane, negli istituti si è lavorato a pieno ritmo per riorganizzare le aule e adeguarsi alle nuove regole, non senza difficoltà, legate in particolare alla necessità di nuovi spazi e nuovi arredi per garantire il distanziamento.

Per venire incontro alle nuove necessità, il Comune ha messo in campo una serie di interventi di edilizia leggera che hanno interessato diverse scuole cittadine. Cantieri sono stati avviati anche dalla Città metropolitana per gli istituti superiori. Si è arrivati così alla data di oggi, 24 settembre, indicata dal calendario regionale per la ripartenza delle lezioni (posticipata rispetto ad altre regioni italiane alle luce delle elezioni del 20 e 21 settembre). E dunque, zaino in spalla, oggi bimbi e ragazzi tornano a scuola. E se da una parte c'è la gioia di tornare in classe per rivedere 'dal vivo' i compagni, non mancano timori e perplessità, soprattutto nei genitori, preoccupati per le nuove regole cui far fronte - in alcuni casi comunicate con largo anticipo, in altri piuttosto 'last minute' - e soprattutto dall'incertezza legata all'evolversi della situazione Covid: la prospettiva dell'iter da seguire al primo sintomo che sia tosse, febbre o raffreddore, o nel caso di un contagio in classe (con relativa quarantena) destano inevitabilmente qualche preoccupazione.

Il messaggio del sindaco Decaro: "Sarà un anno difficile, ma ce la faremo"

Con un messaggio su Fb, il sindaco Decaro ha voluto fare gli auguri a bambini e ragazzi che oggi torneranno sui banchi: "Oggi a nome della città di Bari voglio salutare tutti i bambini e i ragazzi che con coraggio e allegria tornano tra i banchi di scuola. La gioia nei vostri occhi e la capacità di superare le difficoltà che state dimostrando oggi, e che avete dimostrato nei mesi in cui eravamo tutti chiusi in casa, deve essere per noi adulti una grande lezione di vita. Sarà un anno diverso. Sarà un anno complicato, in cui ci aspettano tante cose nuove. Ma insieme ce la faremo! La città di Bari e il vostro sindaco sono orgogliosi di tutti voi! Siete la cosa più bella che abbiamo! Buon primo giorno di scuola a tutti!".

La situazione in provincia

Diversa la situazione in provincia, dove sono diversi Comuni che per esigenze legate a sanificazioni post-elezioni, riorganizzazione degli spazi e arrivo dei nuovi arredi, hanno deciso di far slittare la riapertura di qualche giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bari si torna sui banchi: tra ingressi scaglionati, mascherine e distanziamento, suona la campanella del primo giorno di scuola

BariToday è in caricamento