Ricci e seppie senza etichettatura e 'granchi blu' vietati alla vendita: maxi sequestro al porto

Operazione della Guardia di Finanza, che ha sequestrato i prodotti trasportati in un camion guidato da un bulgaro, appena sbarcato da una motonave proveniente dalla Grecia. Erano destinati a un ristorante etnico del Nord

Ricci e seppie senza la documentazione di provenienza e 'granchi blu' che non possono essere commercializzati in Italia. E' quanto scoperto dalla Guardia costiera nel porto di Bari, dove è stato fermato un camion guidato da un bulgaro, appena sbarcato dalla motonave 'Superfast' proveniente dalla Grecia.

I controlli finalizzati al contrasto della cattura, conservazione e commercializzazione illegale di prodotto ittico hanno subito permesso di scoprire le irregolarità del carico. Sono così finiti sono sequestro 9mila ricci, 250 chili di seppie e 250 chili di granchi blu, destinati a un ristorante etnico del Nord.

Dai controlli veterinari successivi è emerso che il prodotto era idoneo per il consumo umano. Seppie e granchi sono stati così devoluti alla Caritas della Diocesi di Bari – Bitonto, mentre i ricci, ancora vivi, sono stati rigettati in mare con l’ausilio di una motovedetta della Guardia Costiera.

" Il vigente divieto di cattura dei ricci di mare - spiegano i militari - che si protrarrà sino al 30 giugno, favorisce l’immissione sul mercato di prodotto estero di dubbia provenienza, e pertanto potenzialmente pericoloso per la salute del consumatore, mancando di quel necessario e obbligatorio controllo sanitario preventivo che ne garantisca lo stato di conservazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento