Violentarono una 24enne al Cara: Procura chiede processo per sei persone

Sono cittadini di origine nigeriana, tra i 22 e i 38 anni, attualmente in carcere. La ragazza, anche lei ospite del centro, ha denunciato le violenze sessuali dopo mesi di vessazioni

È stato chiesto il rinvio a giudizio per i sei presunti responsabili delle violenze sessuali nei confronti di una 24enne nigeriana, ospite da inizio 2017 del Cara di Palese. Gli imputati sono di origine nigeriana, tra i 22 e i 38 anni, e sono attualmente in carcere. Secondo la Procura sono responsabili di aver minacciato, picchiato e violentato per mesi la donna - anch'essa di origine nigeriana - già vittima di tratta e di riduzione in schiavitù e destinataria di violenze durante la sua permanenza in Libia.

Dopo la denuncia della vittima - le cui dichiarazioni sono cristallizzate in un incidente probatorio - sono scattate le indagini, che rischiano ora di portare a processo i sei amputati, che saranno giudicati in due distinti e paralleli procedimenti, essendo stati identificati e arrestati in momenti diversi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento