A Bari un impianto per riciclare pannolini e assorbenti, Comune e Amiu ci pensano: "Sarebbe il secondo al mondo"

Incontro tra l'assessore Petruzzelli, il presidente dell'azienda di nettezza urbana Persichella e i rappresentanti della Fater, ditta di Pescara leader nel settore che pochi giorni fa ha inaugurato una struttura simile in Veneto

Bari potrebbe avere, nel prossimo futuro, un impianto per il riciclo di pannolini, pannoloni, traversine e prodotti assorbenti: questa mattina l'assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzzelli, e il presidente dell'Amiu, Sabino Persichella, hanno incontrato i rappresentati della Fater, azienda di Pescara leader nel settore che, qualche giorno fa ha inaugurato un impianto simile nella città veneta. La struttura barese potrebbe essere la seconda al mondo e potrebbe servire il capoluogo e alcuni Comuni della'area metropolitana producendo "un grande risparmio economico e ambientale". I materiali assorbenti prodotti dalla città di Bari, infatti, finiscono in discarica assieme all'indifferenziato, al costo di 140 euro per tonnellata. L'impianto consentirebbe di riciclare pannolini e prodotti assorbenti azzerando il conferimento in discarica e recuperando così plastica, cellulosa e polimeri superassorbenti d'alta qualità. La stuttura, a regime, potrebbe trattare fino a 10mila tonnellate di prodotti, servendo una popolazione media di 800mila persone

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Petruzzelli: "Interessati al progetto di economia circolare"

“Bari guarda con grande interesse a questo progetto di economia circolare - commenta Pietro Petruzzelli - promosso dalla Fater, azienda leader nel settore, che ha inaugurato in provincia di Treviso il primo impianto che ricicla il 100% dei pannolini usati. Si tratta di una tecnologia unica al mondo e tutta italiana,  che rappresenterebbe un ulteriore prezioso tassello nel processo virtuoso di trattamento dei rifiuti avviato nella nostra città con il porta a porta. Oggi c’è stato un primo incontro tra Comune, Amiu e la Fater, nel corso del quale è stato possibile approfondire gli aspetti tecnici del processo e i benefici ambientali che ne derivano” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento