menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti in strada, caccia ai ristoratori sporcaccioni. Decaro: "Così vogliono accogliere i turisti?"

Lo scempio in pieno centro, in corso Vittorio Emanuele: decine di bustoni, con rifiuti di ogni tipo, lasciati accanto ai cassonetti in pieno giorno. Il blitz del sindaco per individuare i responsabili: un gestore sanzionato

Sedici bustoni stracolmi di rifiuti di ogni tipo, dagli scarti di cibo al vetro, abbandonati in pieno giorno e in pieno centro accanto ai cassonetti della spazzatura. Lo scempio in corso Vittorio Emanuele, a pochi passi dal Comune. E così, nel primo pomeriggio, è scattato il 'blitz' del sindaco Decaro e dell'assessore all'Ambiente Petruzzelli per cercare di risalire ai responsabili del gesto. 

"È imbarazzante vedere corso Vittorio Emanuele, la via da cui ogni giorno passano centinaia di turisti, trattata come una discarica - commenta amareggiato il primo cittadino postando le foto dei rfiuti su Fb - con il percolato su tutto il marciapiede, 16 bustoni pieni di scarti di cibo abbandonati sotto il sole di agosto e una puzza terribile".

"Ecco che la storia si ripete - aggiunge Decaro - una città bellissima deturpata dalle stesse persone che dovrebbero prendersene cura, se non per rispetto, almeno per interesse. Ho visto tantissime città, in Italia e all'estero, in cui gestori di pub, ristoranti e bar addirittura investono nella manutenzione e nella ristrutturazione di luoghi pubblici per fare al meglio gli interessi dei propri locali. A Bari ci sono commercianti così poco intelligenti da regalare a baresi e turisti questo spettacolo di inciviltà".

Uno dei responsabili del gesto, il titolare di un ristorante, è stato sanzionato per tre tipi di infrazione: 100 euro per conferimento non differenziato, 100 euro per conferimento fuori orario e 25 euro per abbandono rifiuti su strada ai sensi dell’art. 15 del Codice della strada. “Gli ispettori ambientali e gli operatori dell’Amiu - dichiara l’assessore Petruzzelli - stanno procedendo con le verifiche che consentiranno di risalire agli altri responsabili dello scempio di questa mattina su corso Vittorio Emanuele. Una seconda attività, cui sarebbero riferibili alcuni scontrini rinvenuti nei bustoni, è ora sottoposta a verifiche approfondite da parte della PM. Se dovesse essere individuata come responsabile sarà sanzionata per le stesse infrazioni già contestate alla prima”.

 Inoltre, nel caso in cui i gestori dovessero essere beccati e multati una seconda volta, l'ordinanza del Comune prevede la sospensione dell'attività commerciale da uno a tre giorni. La scorsa settimana altri tre titolari di locali erano stati multati, sempre per il mancato rispetto delle regole nel conferimento dei rifiuti, sul lungomare.

Soltanto ieri invece, a proposito della lotta all'abbandono dei rifiuti ingombranti, il Comune aveva annunciato le prime multe fatte grazie alle fototrappole 'antisporcaccioni', insieme ad un inasprimento delle sanzioni per i responsabili.

*Ultimo aggiornamento 05/08

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento