menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti abbandonati e 'lancio del sacchetto', sporcaccioni nel mirino: pioggia di multe nel weekend

44 le sanzioni tra San Paolo, Carbonara e Libertà: una decina i 'pendolari' dei rifiuti, residenti in altri Comuni. L'assessore all'Ambiente Petruzzelli: "Guerra agli incivili"

Ci sono anche dieci "pendolari dei rifiuti", residenti in altri Comuni, tra i 44 cittadini multati nell'ultimo fine settimana da Amiu e Polizia municipale. Le sanzioni sono il risultato dei controlli messi in atto dal Comune in quella che l'assessore all'Ambiente, Pietro Petruzzelli, definisce una vera e propria "guerra" agli incivili "che non fanno la raccolta differenziata, che abbandonano i rifiuti per strada o peggio li lanciano dal finestrino dell'auto".

Le sanzioni sono state elevate tra San Paolo, Carbonara e Libertà, anche se in alcuni casi le multe hanno colpito cittadini non residenti a Bari. "La migrazione dei rifiuti - ribadisce Petruzzelli - è un grosso problema e se si continua così valuteremo anche di inasprire le sanzioni nel caso di cittadini che portano nei nostri cassonetti i rifiuti dei paesi vicini. Non è giusto che la loro inciviltà la paghino i baresi. Ma in qualsiasi guerra si sa che l’arma più potente per cambiare le cose è l’educazione. Ecco perché oltre le sanzioni per noi è fondamentale fare campagne di sensibilizzazione sulla differenziata e sul rispetto dell’ambiente con tutti i cittadini, a cominciare dai più piccoli e dalle scuole. Perche questa è realmente una battaglia culturale e di civiltà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento