menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti abbandonati in strada o lanciati dal finestrino, la zona rossa non ferma incivili: beccati dalle fototrappole a Molfetta

Nel solo mese di dicembre sono state trenta le sanzioni elevate dalla Polizia locale grazie alle registrazioni video: alle 160 telecamere della centrale operativa della Polizia locale si aggiungono nuove microcamere mobili

Si sbarazzano dei rifiuti depositandoli in strada o addirittura lanciandoli dal finestrino, talvolta anche violando coprifuoco e divieti del periodo natalizio. Gli incivili, però, sono stati puntualmente beccati dalle fototrappole. Nel solo mese di dicembre, sono stati trenta gli sporcaccioni beccati e multati dalla Polizia locale a Molfetta, grazie alle 160 telecamere della centrale operativa e alle nuove microcamere mobili.

“Stiamo dando continuità – afferma il sindaco Tommaso Minervini – al lavoro degli agenti al servizio del Comandante Cosimo Aloia volto alla tutela ambientale della nostra città. Ringrazio tutto il corpo della Polizia locale che ogni giorno monitora le immagini delle telecamere e delle fototrappole ubicate nei luoghi sensibili. Con il tempo riusciremo a sconfiggere le sacche di inciviltà che non ottemperano alla raccolta differenziata e che si sbarazzano per strada dei rifiuti”.

"Stiamo perfezionando ulteriormente – aggiunge l'assessore alla Sicurezza Antonio Ancona – il sistema dei controlli con nuove microcamere ad alta definizione. Sono certo che durante questo 2021 la Polizia locale conseguirà risultati importanti nel contrasto all’abbandono dei rifiuti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento