rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Triggiano

Triggiano, incivili scoperti grazie ai 'rifiuti parlanti' e alle fototrappole: 60 infrazioni sanzionate in un anno

I controlli della polizia locale hanno permesso di scoprire diversi episodi di errato conferimento o abbandono di rifiuti, anche grazie a bollette o altre indicazioni che riportavano le identità dei responsabili

Errato conferimento, abbandono di rifiuti, sia in centro che nei luoghi periferici. E anche grazie agli 'occhi elettronici' delle fototrappole, sono 60 le violazioni al Regolamento di igiene urbana rilevate dalla polizia locale a Triggiano. I controlli sul territorio sono stati effettuati anche con attività di controllo sul territorio: in particolare, con il personale del gestore del servizio di igiene, è stato possibile verificare il contenuto dei sacchetti abbandonati per poi procedere alla contestazione delle relative violazioni ai trasgressori, ai quali è stato possibile risalire tramite alcuni rifiuti 'parlanti', come bollette di utenze domestiche e documenti similari.

"Unitamente all’incessante attività di sensibilizzazione – spiega il sindaco Antonio Donatelli - abbiamo avviato anche un servizio di controllo del territorio attraverso il Comando di Polizia Locale che ha provveduto a rilevare e sanzionare i comportamenti scorretti, i quali, nel contempo, rappresentano un danno ecologico per tutta la comunità. L’invito è sempre quello di continuare a favorire un corretto conferimento dei rifiuti che determina un ritorno in termini di risparmio di costi, di riciclo e di tutela ambientale".

L’attività di controllo si è concentrata, come spiegato in una nota del Comune, sul centro storico, dove sono state rilevate le maggiori criticità in tema di abbandono dei rifiuti. Sotto la lente sono finiti anche gli esercizi commerciali. L’area di raccolta rifiuti del centro commerciale, invece, è stata dapprima oggetto di richiamo verbale per i trasgressori e, successivamente, constatata la reiterazione, sono state elevate le relative sanzioni. Controllati, infine, gli esercizi pubblici presenti in via Roma, via Kennedy, via Cesare Battisti e via Dante con diffide all’indirizzo dei titolari che non hanno smaltito o differenziato correttamente i rispettivi rifiuti.

"Abbiamo intensificato l’attività di controllo del territorio – ricorda l’assessore all’Ecologia, Piero Pontrelli, coadiuvato nell’attività specifica dal consigliere del medesimo gruppo Rino Milillo – al fine di ridurre ulteriormente il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e dell’errato conferimento, mentre continua l’attività di sensibilizzazione. Inoltre, sono in arrivo ulteriori quindici foto-trappole che renderanno ancor più capillare il monitoraggio, soprattutto di quei siti maggiormente esposti ai fenomeni dell’abbandono selvaggio dei rifiuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triggiano, incivili scoperti grazie ai 'rifiuti parlanti' e alle fototrappole: 60 infrazioni sanzionate in un anno

BariToday è in caricamento