rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Putignano

In pochi mesi 150 'sporcaccioni' beccati a Putignano: pugno di ferro del Comune contro l'abbandono illecito di rifiuti

In arrivo sanzioni più dure e maggiori controlli, come annunciato dall'assessore all'Ambiente, Elisabetta Romanazzi, dopo aver comunicato i dati sui conferimenti sbagliati

In pochi mesi (da dicembre dello scorso anno) 150 persone beccate a conferire rifiuti in modo errato nell'area di Putignano. Tra questi figurano persone che abbandonano rifiuti ingombranti, chi non è proprietario di immobili in campagna, chi non risiede nel comune barese e chi conferisce al di fuori degli orari consentiti. Una lista diffusa dall'assessore all'Ambiente del comune, Elisabetta Romanazzi, che ha annunciato il 'pugno di ferro' contro coloro che abbandonano i rifiuti, con il conseguente inasprimento delle sanzioni e intensificazione dei controlli. 

"È intollerabile e insostenibile quello che sta accadendo - scrive sui social - Alla luce di ciò e in vista del ripopolamento dell’agro nei prossimi mesi, vogliamo adottare “il pugno di ferro” nei confronti di chi continuerà ad abbandonare in maniera errata i propri rifiuti. Intensificando già dalle prossime settimane il servizio di sorveglianza e inasprendo le sanzioni. Perché a pagare le conseguenze dell'inciviltà di pochi non possono essere i tanti cittadini che rispettano l'ambiente e le regole. Proviamo a trattare gli spazi della collettività come se fossero quelli delle nostre case e delle nostre campagne. Nessuno di noi, sono certa, abbandonerebbe alcun tipo di rifiuto nel proprio salotto o nel proprio giardino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In pochi mesi 150 'sporcaccioni' beccati a Putignano: pugno di ferro del Comune contro l'abbandono illecito di rifiuti

BariToday è in caricamento