Cronaca

Abiti usati e maleodoranti, maxi carico sequestrato nel porto di Bari: la merce proveniva dalla Lituania

I rifiuti sono stati quindi requisiti assieme al container. Denunciato il legale rappresentante della società di destinazione, attiva nel Brindisino

La Guardia di Finanza, in collaborazione con funzionari dell'Agenzia delle Dogane, ha sequestrato, nel porto di Bari, un ingente carico di rifiuti costituito da indumenti usati e maleodoranti. Il tutto, del peso di circa 24 tonnellate, era stipato in un container alla rinfusa e senz ail rispetto di norme igieniche. La 'merce' proveniva dalla Lituania ed è transitata nella zona commerciale del porto, in procinto di essere importata nel territorio italiano, per un valore di scambio, decisamente irrisorio, di 80 euro

Il carico è stato sottoposto ad accurato controllo scanner, e successivamente ispezionato fisicamente, accertando che la natura dello stesso era certamente quella di rifiuto. I rifiuti sono stati quindi sequestrati assieme al container. Denunciato il legale rappresentante della società di destinazione, attiva nel Brindisino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abiti usati e maleodoranti, maxi carico sequestrato nel porto di Bari: la merce proveniva dalla Lituania

BariToday è in caricamento