Addio ai vecchi cassonetti, in arrivo 200 bidoni antracite per l'indifferenziata: si comincia dai quartieri centrali

L'Amiu e il Comune hanno avviato il piano per sostituire i grandi contenitori ormai obsoleti, a partire dai rioni dove il porta a porta arriverà più tardi: e proprio su quel fronte, entro l'anno potrebbero arrivare le pattumelle al San Paolo

Duecento nuovi cassonetti dell'indifferenziata saranno collocati in varie zone della città, a sostituzione dei vecchi bidoni bianchi e blu ormai utilizzati da anni e con diversi 'acciacchi' dovuti all'usura. I nuovi contenitori color grigio antracite saranno collocati nei quartieri dove il porta a porta arriverà più tardi, ovvero Libertà, Murat, San Pasquale, Madonnella, Carrassi e Picone. Si comincerà proprio con le zone più centrali. “In molti quartieri della città attendono l’arrivo del servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta che, dove attivato, ha determinato un netto miglioramento delle condizioni complessive dei quartieri e della stessa percezione dei cittadini, liberando le strade dai cassonetti e da cumuli di immondizia e restituendo bellezza e decoro all’ambiente circostante - ha commentato l'assessore cittadino all'ambiente Pietro Petruzzelli -. Consapevoli del fatto che ci vorrà ancora del tempo per estendere il porta a porta a tutta la città, abbiamo pensato di rispondere alle segnalazioni di molti cittadini e, quindi, di sostituire i cassonetti deteriorati e danneggiati per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, posizionati per strada”.

L'Amiu: "Cassonetti vecchi oramai osboleti"

“Preso atto dello stato di usura dei cassonetti dell’indifferenziata, legata al tempo ma soprattutto alla vandalizzazione e all’utilizzo improprio da parte di chi continua a gettare materiale organico o frazioni maleodoranti - ha invece aggiunto il presidente di Amiu Puglia Sabino Persichella - abbiamo deciso di procedere con la sostituzione dei cassonetti nelle aree cittadine non ancora interessate dalla raccolta porta a porta. Un’analisi dei costi di manutenzione degli attuali contenitori ha dimostrato, infatti, la convenienza della scelta della sostituzione dell’intero parco cassonetti ormai obsoleto, secondo quanto previsto dalle linee di indirizzo condivise con l’amministrazione comunale. Sono certo che anche la nuova colorazione grigio antracite, che uniforma la colorazione dei cassonetti per la raccolta dell’indifferenziato a quelli neri a carico posteriore già in uso, tornerà utile nel processo di sensibilizzazione alla raccolta differenziata e alla chiarezza cromatica, non senza considerare l’impatto positivo sul piano dell’estetica e della percezione del decoro delle strade cittadine”. 

Porta a porta, entro l'anno le pattumelle al San Paolo

Tornando al porta a porta, il Comune fa sapere che l'Amiu ha inoltrato la richiesta per le nuove pattumelle: entro l'autunno, dunque, potrebbe essere avviata la prima distribuzione dei bidoncini al San Paolo e nel quartiere Stanic, le prossime due zone che saranno convertite alla modalità di conferimento dei rifiuti già introdotta con successo a Palese, Santo Spirito, San Pio, San Girolamo e Fesca. Successivamente, le pattumelle arriveranno (nel 2019) anche a Carbonara, Ceglie, Loseto e Santa Rita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento