'Pendolari degli ingombranti' in aumento a Ceglie, nei cassonetti spuntano anche i tubi

La denuncia del comitato 'La rinascita'. Aree particolarmente colpite sono via Lamie, via Vittorio Veneto, Via Rubini e tutte le zone estreme, "dove il viavai di auto è continuo" spiegano

Tubi, pannelli di legno, scatole di cartone. Se in alcuni quartieri della città le fototrappole continuano a stanare gli incivili, in altri il fenomeno del sacchetto selvaggio non accenna a diminuire. Ad esempio a Ceglie, dove sono state scattate queste foto, che ritraggono uno dei cassonetti preferiti dai 'pendolari del rifiuto'. La denuncia arriva dal comitato 'La rinascita':

Via Lamie, via Vittorio Veneto, Via Rubini e tutte le zone estreme (come le lame naturali) sono prese d'assalto gia' dalle prime ore del mattino da piccoli artigiani e da soggetti senza scrupoli che si disfano senza dignita' dei propri ingombranti di ogni genere, impedendo il regolare utilizzo dei cassonetti per la differenziata a chi ne ha diritto

Ingombranti-3

I residenti, in particolare, puntano il dito contro chi abita nei comuni limitrofi e chiedono una maggiore presenza di vigili urbani o di fototrappole, in modo da fermare gli sporcaccioni che continuano a lasciare nel degrado le vie di un quartiere che non gli appartiene. "Provvederemo a notificare questa inadempienza al Comune - concludono dal Comune - considerate le cifre elevate da noi versate per la TARI, senza poter usufruire dei servizi che ci spettano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

Torna su
BariToday è in caricamento