Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Un tappeto di rifiuti nei luoghi della movida, con la 'fase 2' tornano anche gli incivili

La brutta 'cartolina' postata dal sindaco Decaro su Fb, per invitare i baresi a "lasciare la cattive abitudini in quarantena": "In questi due mesi di lockdown l'inciviltà non ci è mancata. Secondo me siamo meglio di così"

Dal lungomare zona Fiera al waterfront di San Girolamo, passando per le panchine del murattiano: bottiglie vuote, cartacce e cartoni di pizza abbandonati. Una triste 'cartolina' della città, all'indomani del primo giorno della vera 'fase 2'. Perchè con il ritorno alle passeggiate, nei luoghi della movida è tornata anche l'inciviltà. A stigmatizzare la situazione, con un post su Fb, è il sindaco Antonio Decaro: 

"Lasciamo le brutte abitudini in quarantena - è l'appello che il sindaco rivolge ai baresi - In questi due mesi di lockdown c'è una cosa che non ci è mancata. L'inciviltà di alcuni nostri concittadini. È stato bello vedere per due mesi la città pulita, come dovrebbe essere sempre. Eppure i servizi di pulizia erano anche ridotti rispetto ad ora. Invece da un paio di giorni mi arrivano decine di foto come quelle qui sotto. Come la mettiamo? Di chi è la colpa quindi? Ve lo dico io, la colpa è di chi odia Bari, trattandola come una discarica. Abbiamo resistito a una pandemia mondiale, siamo stati in casa, abbiamo rinunciato a tutto, abbiamo dimostrato una forza che non pensavamo di avere, ma non riusciamo a fare pochi metri per buttare una carta o una lattina? Secondo me siamo migliori di così".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tappeto di rifiuti nei luoghi della movida, con la 'fase 2' tornano anche gli incivili

BariToday è in caricamento