rotate-mobile
Cronaca

Tappeto di rifiuti dopo il 'botellon' in piazzale Lorusso, Amiu: "Evento senza preavviso, pulizia straordinaria e disagi per gli ambulanti"

L'intervento dell'azienda dopo le lamentele degli operatori del mercato del giovedì, costretti ad allestire le bancarelle tra la sporcizia: "Chiediamo agli organizzatori di queste feste di avvisare, in modo da programmare un servizio dedicato"

Era accaduto a marzo scorso, si è ripetuto ancora la notte scorsa: piazzale Lorusso invaso dai rifiuti dopo un 'botellon'. A denunciare l'accaduto sono stati questa mattina gli ambulanti del mercato del giovedì, che si sono visti costretti ad allestire le bancarelle tra la spazzatura, in attesa di un intervento di pulizia di Amiu.

E proprio Amiu è intervenuta per commentare l'episodio, spiegando quanto accaduto e rivolgendo una precisa richiesta agli organizzatori dei 'botellon': "Amiu Puglia - si legge in una nota diffusa dall'azienda - vuole chiedere, ancora una volta, agli organizzatori di queste feste di avvisare, così da permettere all'Azienda l'organizzazione di un servizio di pulizia puntale e dedicato. Il mancato preavviso, infatti, non solo ha costretto Amiu Puglia a un intervento complesso che non era stato programmato, ma, soprattutto, ha avuto pesanti ricadute sul lavoro degli operatori mercatali che si sono trovati in seria difficoltà. Festeggiare liberamente è un diritto riconosciuto che nessuno può né vuole limitare, ma il rispetto del lavoro e dell'impegno è più importante e una serata in allegria non può e non deve creare problemi a chi, il giorno dopo, deve affrontare la propria giornata di lavoro".

Sulla stessa lunghezza d'onda l'intervento dell'assessore alle attività economiche, Carla Palone: "Questa mattina purtroppo sia gli operatori dell'Amiu che i mercatali che il giovedì lavorano al mercato di via Salvemini hanno trovato la piazza invasa dai rifiuti e dai resti dei festeggiamenti del cosiddetto Botellon, una pratica in voga negli ultimi anni - scrive Palone - Gli operatori dell'Amiu impiegati nel regolare servizio di pulizia della piazza, sorpresi da quanto hanno trovato, non hanno fatto in tempo a ripulire la piazza entro l'orario d'arrivo dei mercatali che hanno dovuto montare le loro strutture tra i rifiuti. Ecco, va bene festeggiare, ma la mattina c'è chi deve lavorare e deve poterlo fare nelle migliori condizioni possibili. Questa non è una reprimenda per i ragazzi che ieri sera si sono dati appuntamento in piazzale Lorusso, ma solo la richiesta a chi festeggia di stabilire delle regole e d'assicurarsi che tutti gli invitati le rispettino".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tappeto di rifiuti dopo il 'botellon' in piazzale Lorusso, Amiu: "Evento senza preavviso, pulizia straordinaria e disagi per gli ambulanti"

BariToday è in caricamento