Rifiuti, gli universitari 'maestri' della raccolta porta a porta. Si parte dai quartieri a nord della città

Questa mattina è stato presentato il bando del progetto di comunicazione che coinvolgerà gli studenti. I ragazzi riceveranno un contributo di 200 euro, una tessera Amtab e crediti formativi per il tirocinio

La presentazione dell'iniziativa

La raccolta differenziata porta a porta a Bari? Saranno gli studenti universitari ad insegnarla ai baresi. Grazie ad un progetto che vede in campo Università di Bari, Comune, Conai e Amiu verranno selezionati inizialmente 65 'ecofacilitatori' che si occuperanno di curare la campagna informativa - della durata di tre mesi - nelle case e nei negozi. 

Il bando per il reclutamento dei ragazzi è stato presentato oggi nella sala del Consiglio del rettorato dell'Università e le selezioni dovrebbero chiudersi intorno al 20 di aprile. "L'avvio del progetto slitterà ad inizio maggio, nonostante avessimo comunicato il mese di aprile - spiega l'assessore comunale all'Ambiente -, visti i tempi tecnici del bando. Ci sarà un iniziale periodo di formazione per i primi 65 ragazzi reclutati, che uniranno gli aspetti tecnici della raccolta differenziata a quelli più prettamente comunicativi". 

In totale il corso - che vedrà come insegnanti personale Amiu e universitario - durerà 25 ore e permetterà agli studenti che prendono parte al tirocinio di conoscere al meglio il sistema della differenziata. L'avvio della fase comunicativa coinvolgerà l'area nord di Bari - i quartieri di Santo Spirito, Palese, Macchie, Marconi, San Girolamo e Fesca -, ma dal Comune non escludono di estenderlo poi anche alle zone più a sud della città. "Partiamo da quell'area per fermare il fenomeno della 'migrazione dei rifiuti' - commenta Petruzzelli -, visto che spesso dall'hinterland di Bari vengono a scaricare i sacchetti di rifiuti non differenziata nei cassonetti in città. La presenza degli ecofacilitatori servirà ad avviare un cambio di mentalità nei cittadini: il porta a porta è una novità assoluta e chiaramente ci aspettiamo qualche lamentela, ma va fatto per il bene dei nostri figli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I benefit per gli universitari - Per i ragazzi in graduatoria - selezionati  per titoli con criteri come regolarità del percorso di studi, media voto esami ed eventuali esperienze lavorative nel campo del riciclo o della comunicazione - sono previsti dei benefit, sia di carattere accademico, che economico. Ognuno di loro riceverà infatti non solo crediti formativi per il tirocinio, ma anche 200 euro, a cui si potranno eventualmente aggiungere delle indennità di tirocinio. Inoltre è stata prevista la distribuzione di una tessera Amtab ai partecipanti. "Così i ragazzi potranno liberamente muoversi sul territorio comunale con i mezzi pubblici - spiega il rettore dell'Università di Bari Antonio Uricchio -. Quello che stiamo presentando è un progetto di forte valenza sociale e culturale: promuoviamo la raccolta differenziata partendo dal basso, dalle nuove generazioni per cui diventerà una regola il porta a porta. Siamo molto soddisfatti." 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento