menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il 77enne Giuseppe Dibello (Foto Ansa)

Il 77enne Giuseppe Dibello (Foto Ansa)

Anziano spinto dagli scogli a Monopoli, scarcerato uno dei due minorenni

Il 15enne monopolitano è stato scarcerato per insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza. Nell'istituto 'Fornelli' rimane quindi detenuto il 17enne, accusato di omicidio preterintenzionale

"Insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza": con questa motivazione il gip del Tribunale per i minorenni di Bari ha scarcerato uno dei due minori accusati di aver ucciso un 77enne spingendolo da una scogliera a Monopoli. Si tratta del più piccolo dei due, il 15enne. Il provvedimento di revoca della misura cautelare nei suoi confronti è stato emesso dal gip Riccardo Leonetti, che ha accolto l'istanza del difensore del ragazzo, l'avvocato Giuseppe Carbonara, con parere favorevole del pm inquirente, Carla Spagnuolo.

Rimane quindi detenuto nell'istituto penale minorile barese 'Fornelli' la seconda persona accusata di omicidio preterintenzionale: il 17enne reo confesso di aver fatto perdere l'equilibrio oltre che alla vittima,  Giuseppe Dibello, anche all'amico 75enne Gesumino Aversa, sopravvissuto alla caduta e salvatosi grazie all'intervento di un gruppo di ragazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento