menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le fermate dei bus si rifanno il look: 500mila euro per la riqualificazione

Conclusa l'analisi dei tecnici Amtab per la redazione del progetto: 30 i punti interessati, distribuiti tra centro e periferia

500mila euro per il progetto di riqualificazione delle fermate dei bus cittadini. In questi giorni  i tecnici Amtab hanno concluso l'analisi necessaria alla redazione del piano definitivo di restyling, che sarà presentato nelle prossime settimane.

Accessibilità e attenzione ai diversamente abili

Ad essere interessate dalla riqualificazione saranno in un primo momento 30 fermate, 20 delle quali in centro, e altre 10 in zone semiperiferiche. Nella progettazione - rende noto il Comune - particolare attenzione sarà dedicata alle esigenze di passeggeri diversamente abili o con ridotte capacità motorie: saranno valutati quindi interventi sia sulla tipologia di pensilina sia sui contesti urbani che ospiteranno la fermata (marciapiede, discesa disabili con pendenza minore all’8%, presenza di percorsi loges che consentono l’individuazione del punto di accesso ai bus anche alle persone non vedenti. Le pensiline, inoltre, dovranno essere realizzate con materiali antigraffiti per evitare gli atti vandalici.

I tempi della riqualificazione

Si tratta di interventi di certo attesi dagli utenti del servizio di trasporto cittadino, spesso costretti a fare i conti con pensiline vandalizzate e panchine inutilizzabili. L'iter per la riqualificazione, tuttavia, è ancora alla fase iniziale. Nelle prossime settimane, infatti, l’Amtab procederà alla redazione del progetto esecutivo, per poi avviare le procedure di gara per l’acquisto delle strutture e gli interventi di riqualificazione e di manutenzione dell’area che ospiterà la fermata. I fondi provengono dalla programmazione degli interventi sul TPL del Pon Metro.

Le fermate interessate

I punti individuati nell'analisi dei tecnici Amtab sono: nella zona centrale Politecnico (via Re David ingresso Politecnico), Park&Ride FBN (via Vittorio Veneto lato terra), Park&Ride FBN (via Vittorio Veneto lato mare), Park&Ride Pane e Pomodoro (corso Trieste), Pane e Pomodoro Spiaggia (corso Trieste), Sede INAIL (corso Trieste 27), Tribunale di Bari (via Crispi direzione centro), Tribunale di Bari (via Crispi direzione periferia), Murat (Piazza Garibaldi 42), Ateneo di Bari (via Andra da Bari fronte Ateneo), Fiera del Levante (lungomare Starita CUS), Fiera del Levante (lungomare Starita CTO), Sede Regione Puglia (via Gentile 52/D), Sede Regione Puglia (via Gentile di fronte 52/D), Camera di Commercio (largo Eroi del Mare), Carbonara (piazza Umberto 16), Carbonara (piazza Umberto 77). In ambito semiperiferico Fesca (via Napoli 326), Stazione di Mungivacca (via Torre di Mizzo Capolinea), Santa Rita (via Gorizia), Giudice di Pace San Paolo (viale Europa), Ospedale di Venere (via Trisorio Liuzzi), Catino-San Pio (strada Catino Cimitero), Picone (Parco Adria capolinea), Catino (via della Lealtà capolinea).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento