rotate-mobile
Cronaca Acquaviva delle Fonti

Più illuminazione, videosorveglianza, nuove aree pedonali e ascensori: da Rfi un progetto per riqualificare la stazione di Acquaviva

La proposta presentata oggi al Comune: investimento complessivo pari a circa sette milioni di euro. Interventi per migliorare gli spazi e l'accessibilità

Un progetto per riqualificare la stazione di Acquaviva delle Fonti e rendere più vivibili gli spazi ferroviari. Questa mattina Rfi ha presentato la proposta al Comune.

L’investimento complessivo degli interventi ammonta a circa 7 milioni di euro, finanziati con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) destinati al “Miglioramento delle stazioni ferroviarie nel Sud”. A valle della condivisione odierna RFI avvierà la progettazione, con l’obiettivo di aprire i cantieri a inizio del 2024 e concludere i lavori entro il 2026, in linea con i vincoli del finanziamento europeo.

Riqualificazione spazi interni ed esterni di stazione - Il progetto di RFI mira alla ristrutturazione dell’edificio di stazione e alla riqualificazione degli spazi attigui. Verranno realizzati dei servizi igienici nel fabbricato vicino alla stazione e saranno potenziati gli impianti di illuminazione e di videosorveglianza. Il nuovo piazzale di stazione lato Piazza Aldo Moro, sarà ammodernato per agevolare i servizi intermodali (treno/bus/bici) destinando più spazio alle aree pedonali. L’area verde tra la stazione e i futuri servizi igienici sarà recuperata e valorizzata. Il fronte stazione lato viale Maria Serafina Saturno sarà potenziato per agevolare gli spostamenti pedonali e ferroviari. Gli interventi sono orientati a conseguire obiettivi di sostenibilità ambientale ed efficientamento energetico, attraverso l’adozione di best practices internazionali per la valutazione delle performance energetiche e ambientali dell’edificio, il monitoraggio e la gestione dei consumi idrici ed energetici.

Accessibilità - Nell’ambito dei lavori, saranno installati ascensori di collegamento con i marciapiedi ferroviari per l’accesso alle banchine e verranno allargate le scale per favorire il flusso dei viaggiatori. A fianco agli interventi finanziati dal PNRR, RFI cederà in comodato d’uso al Comune di Acquaviva delle Fonti alcuni locali da destinare a una ciclostazione per incentivare l’uso della bici per gli spostamenti da e verso la stazione.

La questione della  riqualificazione della stazione ferroviaria di Acquaviva era tornata alla ribalta nei mesi scorsi, dopo il tragico incidente costato la vita a una ragazza, travolta da un treno mentre si trovava in compagnia di alcuni amici.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più illuminazione, videosorveglianza, nuove aree pedonali e ascensori: da Rfi un progetto per riqualificare la stazione di Acquaviva

BariToday è in caricamento