Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Piano città, 8 milioni per riqualificare San Girolamo e via Sparano

Presentato il progetto finanziato con 8,2 milioni dal governo nell'ambito del Piano nazionale delle Città. Al centro degli interventi il restyling di via Sparano e una pista ciclabile da San Girolamo alla stazione

Otto milioni e 200mila euro per il restyling di via Sparano e la riqualificazione del lungomare ovest, con la realizzazione di una pista ciclabile che collegherà il quartiere San Girolamo alla stazione centrale. Questo il progetto dell'amministrazione comunale che ha ottenuto il finanziamento del governo centrale nell'ambito del Piano nazionale delle Città destinato alla rigenerazione delle aree urbane di 28 Comuni italiani. Il piano degli interventi, anticipato nei giorni scorsi da Baritoday in un'intervista all'assessore Sannicandro, è stato presentato ufficialmente oggi.

LITORALE OVEST E PISTA CICLABILE ALBERATA - Obiettivo del progetto, finanziato con 4 milioni di euro, è quello di riqualificare la strada che congiunge San Girolamo con la Fiera e San Cataldo per proseguire poi sul lungomare fino al porto, per circa 8,5 chilometri. Marciapiedi e carreggiate stradali saranno ridefinite per far posto ad una pista ciclabile. Sono previsti inoltre interventi di arredo urbano e piantumazione di alberi. Il percorso verde ciclo-pedonale si integra con il biciplan comunale progettato per collegare le tre principali porte di accesso al sistema urbano barese (aeroporto, porto e stazione), mediante un percorso che leghi i quartieri attualmente periferici (Palese-Santo Spirito, San Girolamo, San Cataldo) con quelli storici del centro cittadino (Città vecchia e Borgo murattiano), recuperando e valorizzando il rapporto diretto tra città e mare. Tenendo conto dei tratti già finanziati (in particolare quello dall’aeroporto a Lama Balice), il progetto realizza la connessione mancante da e verso il quadrante occidentale della città. Il percorso incrocerà i punti di scambio intermodale (parcheggi di scambio e stazioni ferroviarie), in modo da permettere anche ai non-residenti che giungono dall’area metropolitana di utilizzare la bicicletta, anziché l’automobile, e i mezzi del trasporto pubblico.

LA POLEMICA - FERORELLI: "RESTYLING VIA SPARANO, UN'ALTRA BUFALA DI EMILIANO"

RIQUALIFICAZIONE DI VIA SPARANO - L'intervento prevede l'attuazione del progetto vincitore del concorso di idee bandito dal Comune nel 2006. Principale asse di collegamento tra la stazione centrale e la Città vecchia, e storica strada dello shopping, via Sparano riacquisterà il ruolo di asse visivo oltre che di spina dorsale del commercio urbano. Il progetto “Bari crossing” (capogruppo arch. Guendalina Salimei) prevede innanzitutto la creazione di una serie di spazi ('le piazze salotto') che mettono in contatto i grandi interni commerciali con lo spazio pubblico della città. E' prevista poi il rifacimento della pavimentazione della strada. Via Sparano verrà inoltre trasformata in una sorta di museo a cielo aperto,  attraverso la collocazione di una serie di sculture e la possibilità di prevedere l'allestimento di mostre. Gli edifici architettonicamente rilevanti, come ad esempio Palazzo Mincuzzi, verranno poi messi in risalto attraverso appositi interventi di illuminazione.

EMILIANO - “La riqualificazione di tutte le periferie di Bari è stato un tratto qualificante della mia amministrazione in questi anni - ha dichiarato il sindaco Michele Emiliano in apertura -. Accanto ai grandi interventi in tutti quartieri abbiamo anche previsto, per la prima volta, un restyling di via Sparano. E lo abbiamo fatto mettendo a confronto idee e proposte grazie alle quali oggi disponiamo di un progetto che è stato ammesso a finanziamento. Lo stesso risultato lo abbiamo messo a segno per la realizzazione della pista ciclabile che collegherà San Girolamo con la stazione e sarà abbellita da piantumazioni di verde urbano. Avere dei progetti pronti - ha proseguito - è fondamentale per poter accedere a diverse fonti di finanziamento, cogliendo di volta in volta le opportunità che si presentano con la velocità di un giocatore di basket. Lo abbiamo fatto con la Regione Puglia, attraverso il Patto per Bari. E lo stiamo facendo in questo caso con gli oltre 8 milioni di euro di fondi del Piano Città che siamo riusciti ad ottenere grazie proprio alla nostra capacità di programmazione”. Per quanto riguarda l'avvio dei lavori, ha detto il sindaco, "non possiamo dare delle date certe", ma l'apertura dei cantieri dovrebbe avvenire entro il prossimo autunno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano città, 8 milioni per riqualificare San Girolamo e via Sparano

BariToday è in caricamento