Riscaldamento nelle scuole acceso durante le Feste: "Evitati disagi alla ripresa delle lezioni"

Sopralluogo dell'assessore Romano e del consigliere metropolitano Lacoppola: "Riparato un tubo allo Scacchi". Una cittadina su Fb: "In questi giorni termosifoni spenti al Marco Polo"

Sopralluogo, questa mattina, dell'assessore comunale alle Politiche Educative, Paola Romano e il consigliere metropolitano delegato all'Istruzione, Vito Lacoppola, in diversi istituti di Bari e della provincia per verificare il corretto funzionamento di termosifoni e impianti di riscaldamento in vista della riapertura dopo le vacanze di Natale. In circa 120 edifici scolastici comunali i caloriferi sono rimasti accesi 3 ore al giorno per garantire condizioni mitliori alla ripresa delle lezioni, riducendo così i rischi di un blocco dei sistemi.

“Spero che lunedì tutti i nostri piccoli alunni possano ritrovare aule calde e accoglienti - spiega Paola Romano, che si è recata all'elementare 'Piccinni' - al loro ritorno a scuola. Questo anno stiamo sperimentando l’accensione temporanea continuativa anche nelle feste per evitare brutte sorprese dopo la pausa. In questo modo riusciamo a monitorare la situazione sempre e garantiamo a chi continua a lavorare nelle scuole, anche durante il periodo di sospensione dell’attività didattica, un ambiente accogliente”.

Per quanto riguarda gli istituti superiori, il consigliere delegato Vito Lacoppola da giorni sta monitorando la situazione, e oggi si è nuovamente recato all’Istituto Tecnico Tecnlogico e Liceo Scientifico “Marconi” dove l’impianto funziona correttamente dopo essere stato acceso regolarmente dalle 7 alle 10 durante tutte le giornate festive. Stessa cosa è accaduta negli altri 160 istituti di competenza della Città metropolitana: “Grazie a questo sistema abbiamo potuto rilevare dei piccoli disservizi in questi giorni e programmare i dovuti interventi - sottolinea il consigliere metropolitano -. Infatti, entro lunedì sarà riparato un tubo rotto al Liceo Scacchi e stiamo verificando se sia necessaria la sostituzione di un radiatore al secondo piano dell’istituto Romanazzi. Infine, domenica 7 gennaio, gli impianti funzioneranno a pieno regime, una decisione che abbiamo preso e che si rivelerà utile soprattutto per quelle scuole dei paesi dell'entroterra barese dove si registrano le temperature sicuramente più rigide”. Sul fronte dei disagi, però, c'è da registrare un post sulla bacheca Facebook del sindaco Antonio Decaro, in cui si afferma che nell'istituto superiore 'Marco Polo' nel corso di questi giorni il riscaldamento sarebbe rimasto spento, con il personale amministrativo "al freddo e al gelo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, seggi aperti: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento