Da via Sparano a Bari vecchia, fioriere antiterrorismo e presidi di polizia in 5 aree 'a rischio'

Le misure disposte d'urgenza dal Comitato per l’ordine e la sicurezza. Cinque le aree a rischio individuate, tutte nel centro cittadino

Da via Sparano alle due principali piazze di Bari vecchia, da via Argiro al lungomare, quando chiuso al traffico. In tutto cinque aree, tra le più frequentate del centro, individuate dalla cosiddetta 'mappa del rischio', in cui verranno adottate speciali misure antiterrorismo.

Il vertice in Prefettura

Il piano è stato messo a punto oggi in Prefettura, nell'ambito della riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza. Le misure prevedono il posizionamento di fioriere per proteggere le aree pedonali e presidi fissi di Polizia municipale e forze dell’ordine all’ingresso di alcune strade del centro, come via Venezia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piazza del Ferrarese: fioriere anti-tir per proteggere l'accesso

Nell'immediato, gli interventi si concentreranno su Bari vecchia, dal momento che non sono previste prossime chiusure al traffico del lungomare e in via Sparano sono presenti i cantieri per la riqualifcazione della strada. Tecnici del Comune e agenti della Questura effettueranno oggi i primi sopralluoghi per il posizionamento dei dissuasori secondo un piano che, dicono da Palazzo di Città, dovrà garantire "sicurezza e decoro", senza, come detto nei giorni scorsi dal sindaco Decaro, "blindare" la città. In particolare, già da questo fine settimana, sarà presente un presidio di forze dell'ordine all'ingresso della Muraglia, mentre fioriere saranno posizionate all'ingresso di piazza del Ferrarese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Pensionato multato al Libertà, Decaro gli telefona dopo la ramanzina: "Sbagliato comportarmi così ma doveva restare a casa"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • "Non abbiamo più spazio nei cimiteri, dovete rispettare le regole", lo sfogo di Decaro nella diretta social: "Così non ne usciamo più"

  • Primo decesso per Coronavirus a Modugno, il dolore del sindaco Magrone: "Una sconfitta di tutti"

  • Tredici casi di coronavirus nella residenza per anziani Villa Giovanna: tamponi anche ad altri ospiti

Torna su
BariToday è in caricamento