Il piccolo Giosué torna a casa con la famiglia: nato da madre positiva al Covid, ma è scampato al virus

Il piccolo era nato all'ospedale Miulli di Acquaviva. La foto della famiglia sorridente in auto è stata pubblicata dal governatore Emiliano: "Notizia bellissima"

Una foto sorridente della famigliola riunita dopo un periodo difficile; il lieto fine perfetto per il piccolo Giosué, nato all'ospedale Miulli di Acquaviva da una donna risultata positiva al Covid-19, così come il resto della famiglia. Virus a cui invece Giosuè è scampato, a differenza dei suoi tre fratelli. A postare l'immagine è stato il governatore Emiliano: "Come una grande famiglia che ne abbraccia una più piccola e fragile, ci siamo stretti intorno a Giosuè e ai suoi cari. La Puglia intera ha accolto questa nuova vita che è stata per tutti noi anche un segno di speranza".

Nella foto del post, la famiglia spiega che madre e piccolo sono tornati a casa dopo 54 giorni in ospedale, che comprendono anche il periodo di controllo per la terapia da Covid. E ora possono lasciarsi tutto alle spalle, perché, come ricordano "l'incubo è ormai finito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento