Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Scuola, al via il nuovo anno: si torna sui banchi tra ritardi e disagi

Supplenti non ancora nominati, edifici che necessitano di interventi di manutenzione e scuole in cui mancano persino le sedie. Inizio anno scolastico tra i disagi per gli studenti di Bari e provincia

Sarà un inizio anno scolastico segnato dai disagi per gli studenti della provincia di Bari. Tra oggi e lunedì circa 256mila ragazzi torneranno in aula, ma tra docenti non ancora nominati, edifici scolastici che necessitano di interventi di manutenzione per i quali non ci sono più soldi e persino scuole in cui ancora mancano sedie e banchi, il ritorno sui banchi si preannuncia piuttosto complicato, come gli altri anni, forse anche di più.

Per quanto riguarda la manutenzione degli istituti, i problemi sono ben noti. Aule da ridipingere, infissi da sostituire, infiltrazioni da riparare, banchi e sedie traballanti o, addirittura, assenti. Tutte 'priorità' da risolvere per garantire ai ragazzi un ambiente decoroso in cui studiare, ma per le quali, però, non ci sono più risorse. I fondi per gli interventi di manutenzione straordinaria sono sempre più esigui:  all'incirca 4 milioni di euro, spiega l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione Stefano Diperna, in pratica dimezzati rispetto agli anni precedenti. Ciononostante, l'assessorato ha garantito che a breve sarà indetto il nuovo bando per l’acquisto degli arredi scolastici.

Ma anche dal punto di vista organizzativo le cose non vanno meglio. All'Ufficio scolastico provinciale, nonostante il personale ridotto a disposizione, in queste settimane si è lavorato a ritmi serrati per cercare di completare per tempo le nomine dei docenti. Un'urgenza che aveva spinto il provveditore a far pubblicare online alcune graduatorie, impedendo ai docenti - come accade invece di solito - di scegliere la scuola di destinazione. Ma nonostante gli sforzi per stringere i tempi, all'appello mancano ancora le nomine di 1000 supplenti annuali. Ancora incerta è anche la situazione del personale ATA: secondo quanto stabilito di recente dal Ministero, gli assistenti tecnici e amministrativi dovrebbero essere reclutati dalla graduatoria degli insegnanti non idonei, ma non è ancora chiaro se e come si dovrà procedere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, al via il nuovo anno: si torna sui banchi tra ritardi e disagi

BariToday è in caricamento