Cronaca Libertà / Ponte Adriatico

Anziano malato di Alzheimer scompare dal Policlinico, ritrovato a vagare sul ponte Adriatico

Carlo Salerno aveva fatto perdere le sue tracce il 12 giugno nei viali dell'ente ospedaliero. A trovarlo è stato un militare barese che stava attraversando il ponte nella tarda nottata

Dopo giorni di tensione, termina con un lieto fine la vicenda del 77enne di Bisceglie Carlo Salerno, scomparso il 12 giugno scorso mentre si trovava al Policlinico per effettuare alcuni esami. L'uomo, malato di Alzheimer, era riuscito a far perdere le sue tracce tra i viali del complesso ospedaliero, risultando irraggiungibile nonostante le ricerche dei parenti che lo avevano accompagnato a Bari. 

Sarà ritrovato diverse ore dopo, alle due del mattino del 13 giugno, da un militare barese, Luigi Caricola mentre stava vagando sul nuovo ponte Adriatico in stato confusionale. Il ragazzo, che era in macchina con la fidanzata, l'ha riconosciuto poiché da diverse ore giravano in rete le sue foto a corredo dell'avviso di ricerca scritto dai parenti. Il militare ha così accompagnato in Questura il 77enne per il riconoscimento. A quel punto sono stati anche allertati i parenti del suo ritrovamento. 

L'uomo è stato prima accompagnato al Policlinico per effettuare dei controlli medici e poi è tornato a casa dalla moglie e dalla figlia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano malato di Alzheimer scompare dal Policlinico, ritrovato a vagare sul ponte Adriatico

BariToday è in caricamento