Cronaca

Rivelava segreti sulle indagini in corso, arrestato impiegato della Procura

Ai domiciliari un impiegato della Procura di Bari: avrebbe compiuto accessi abusivi al sistema informatico per impossessarsi dei dati su un fascicolo penale istruito nei confronti del sindaco di un comune barese

Avrebbe approfittato della sua mansione di impiegato dell'ufficio dibattimento della Procura per accedere abusivamente al sistema informatico del Tribunale, visualizzando i dati relativi ad un fascicolo penale istruito sul sindaco di Modugno, per poi rivelare le informazioni al diretto interessato.

Il dipendente della Procura, arrestato stamattina dai militari del nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza, dovrà rispondere di accesso abusivo al sistema informatico della procura, favoreggiamento personale e rivelazione del segreto d'ufficio.


In particolare, l'uomo avrebbe compiuto in un'ora e mezza 16 accessi abusivi al sistema informatico della procura, impossessandosi delle informazioni di suo interesse per poi fornirle all'indagato. A confermare l'impianto accusatorio, la presenza di alcune intercettazioni telefoniche, che dimostrerebbero come, dopo la rivelazione della notizia, i contatti telefonici tra il dipendente indagato e il sindaco coinvolto nell'inchiesta si sarebbero diradati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivelava segreti sulle indagini in corso, arrestato impiegato della Procura

BariToday è in caricamento