menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rogo di ieri (Foto di Stefania Trentadue)

Il rogo di ieri (Foto di Stefania Trentadue)

Ancora roghi di rifiuti tra Carbonara e Ceglie, il M5s: "Maggiore attenzione alle periferie"

Gli attivisti pentastellati hanno chiesto in una nota al Comune che gli interventi non si concentrino solo nel centro cittadino per l'arrivo di San Nicola e del G7

L'ultimo avvistamento è avvenuto ieri: una fitta nube di fumo nero si è alzata dalle campagne vicino allo stadio San Nicola, tra il quartiere Carbonara e Ceglie. Si tratta però di una situazione che va avanti ormai da anni e che ancora una volta segnalano i portavoce del Movimento 5 Stelle nei cinque Municipi barese, facendo eco alle proteste dei residenti. "Mentre in centro città ci si prepara alla festa di San Nicola e all'accoglienza dei ministri delle Finanze internazionali per il G7 - scrivono i pentastellati -, in periferia ormai da anni il Movimento 5 Stelle denuncia la presenza di rifiuti abbandonati e di roghi occasionali che inquinano l'aria e la terra". 

Effettivamente sui gruppi Facebook dedicati ai quartieri si sprecano settimanalmente le segnalazioni di colonne di fumo, nocive per la salute dell'uomo, che va ad inalare le tossine prodotte dai rifiuti. Sin dal 2014 sono stati richiesti dagli attivisti al Comune operazioni di bonifica per le discariche a cielo aperto, su suoli sia pubblici che privati, in periferia. Appelli che, a detta dei portavoce del Movimento, ancora giacciono inascoltati. "Le nostre segnalazioni, accompagnate sempre da fotografie e video, - concludono nella nota - sia in zone periferiche che in aree urbane interne, comprese le zone mercatali, sono sempre state poste all'attenzione dell'amministrazione ed in primis all'assessore Petruzzelli, ma nulla pare esser stato realmente fatto per risanare la totalità dei luoghi segnalati ed incastrare i cittadini sporcaccioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento