Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Rifiuti abbandonati e roghi nelle campagne, da Santa Rita a Japigia il grido d'allarme dei residenti: "Non ne possiamo più"

Le segnalazioni dalle periferie sui social si susseguono. Il comitato 'Cittadini di Japigia' chiama a raccolta i residenti di tutti i quartieri interessati: sit-in in piazza Prefettura il 6 luglio

"Un altro tramonto rovinato, altra aria inquinata... Non possiamo indugiare oltre, ci vediamo il giorno 6 alle 18 #bastaroghi": il messaggio, accompagnato dalla foto dell'ennesima colonna di fumo nero che si leva dalle campagne, compare sulla pagina Fb del 'Comitato cittadini di Japigia'. E' sabato sera, e più meno alla stessa ora, sulla pagina Fb del 'Comitato stradasì' (quartiere Santa Rita, Municipio 4), un residente pubblica un messaggio simile: "Tramonto col rogo". Zone diverse, entrambe alla periferia della città, unite dallo stesso problema: quello dei roghi, in cui quasi sempre a bruciare, insieme alle sterpaglie, sono i rifiuti, precedentemente abbandonati in attesa di essere illecitamente smaltiti.

Ma la lista delle segnalazioni è lunga. Qualcuno scrive sulla pagina del sindaco Decaro. In questa domenica mattina l'ultima lamentela arriva da Ceglie: "Prendeteli per favore, stanotte siamo stati con le finestre chiuse". 

Un fenomeno, quello dei roghi potenzialmente tossici, che d'estate si intensifica, ma che in realtà - come sa chi abita nelle zone in cui gli incendi si verificano - non si ferma mai, neppure d'inverno. Un problema noto, di certo non semplice da contrastare, dal momento che interessa un territorio molto vasto che rende difficile un monitoraggio capillare, così come arduo diventa cogliere sul fatto chi provoca il rogo, pronto a dilaguarsi dopo aver appiccato le fiamme. Tuttavia, in molte aree il fenomeno è ricorrente, e nel tempo molte zone sono già state 'segnalate', anche grazie al lavoro di cittadini e associazioni. L'ultima mappatura è quella elaborata dall'associazione Gens Nova, che ha individuato, tra Bari e provincia, almeno 60 siti interessati dal fenomeno dell'abbandono di rifiuti (e di potenziali roghi).

Per cercare di contrastare il fenomeno, il Comune di Bari ha, tramite bando, inviduato un'associazione di volontariato per il monitoraggio e la sorveglianza delle zone maggiormente interessate dal problema (Municipio 4, Japigia e Sant'Anna).

Ma "la pazienza è finita", dicono i cittadini del comitato di Japigia, stanchi dei roghi che continuano a susseguirsi e di azioni ritenute poco incisive e risolutive da parte delle istituzioni: di qui la decisione di organizzare una manifestazione di protesta davanti alla Prefettura. L'appuntamento, con l'invito rivolto a tutti i cittadini a partecipare, è per martedì, 6 luglio, alle ore 18.

(foto Fb Comitato Cittadini di Japigia)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati e roghi nelle campagne, da Santa Rita a Japigia il grido d'allarme dei residenti: "Non ne possiamo più"

BariToday è in caricamento