Rotatorie di Japigia, i ciclisti: "Problematiche per le bici". Il Comune: "Pista sicura"

Botta e risposta sui lavori di realizzazione del rondò di via Magna Grecia e del restyling di via Caldarola: Sforza: "Difficoltà per le biciclette". Galasso: "Non vi sono gradini"

"La pista e la rotatoria potevano essere fatte decisamente meglio" poiché "i ciclisti hanno qualche difficoltà a imboccare la 'corona' ciclabile": il rondò di via Magna Grecia e il tratto dedicato alle due ruote realizzato su via Caldarola a Japigia continuano ad essere al centro di dibattiti e confronti. Questa volta, sulla bacheca del sindaco Decaro, è stato pubblicato un intervento di Lello Sforza, ciclista ed esperto di mobilità sostenibile, che critica l'attuale stato dell'intersezione, frequentata giornalmente da centinaia di auto e percorsa da tante biciclette: "La rotatoria - spiega - deve avere tutti gli accorgimenti affinché sia affrontata in sicurezza. Ad esempio, l'ingresso e l'uscita devono essere regolari. Qui invece, per proseguire lungo uno dei bracci, vi sono degli spigoli. A mio avviso hanno ribassato il marciapiede nell'abbassamento pedonale ma non su quello ciclabile. Si sarebbe potuto procedere su tutto quel lato in modo da permettere di arrivare con maggiore dolcezza e favorire l'ingresso".

Le critiche: "La resina rossa sembra già andata via"

Sforza segnala anche altre problematiche: "Vi sono molti paletti e questo è un elemento di pericolosìtà per i ciclisti. La resina rossa, inoltre, sembra giù tolta. In più, si sarebbe potuto realizzare un invito per consentire a chi arriva dal Polivalente e vorrebbe immettersi sulla ciclabile verso via Salapia. Qui, invece, si trova un restringimento della strada, superando una sporgenza. Sarebbe stato sufficiente un semplice scivolo in entrambi in sensi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Galasso: "Gradini? Non ce ne sono"

Alle osservazioni risponde l'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso: "Non ho notato gradini. Se ve ne sono, saranno prontamente rimossi. La pista ciclabile, in ogni caso, è quasi completata poiché si sta procedendo con l'ultimazione della segnaletica. La resina si è già tolta? Non è così perché è semplicemente coperta dallo sporco della strada che gomme delle automobili 'appiccicano' al loro passaggio, essendo una superficie nuova. Tra l'altro saranno realizzati anche i quadrotti bianchi dell'attraversamento. Sui paletti vorrei aggiungere invece che questi vengono inseriti per impedire di parcheggiare l'auto in corrispondenza della rampa. Per quanto riguarda il tratto verso via Caduti Partigiani e via Salapia, inoltre, l'ingresso in ciclabile si relaziona al cambiamento della segnaletica e dei parcheggi sin dal Torrente Valenzano lungo via Caldarola. I posti auto saranno a 45 gradi e sul lato sinistro non si porà parcheggiare più. Non vi è alcun restringimento di strada". rimarca l'assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Moto si schianta in Tangenziale, donna incinta tra i feriti: trasportata in codice rosso, è grave

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Cos'è il ''Bonus tiroide'' e come richiederlo

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento