Cronaca San Giorgio / Via Gentile Giovanni

Rottura fogna via Gentile, l'Autorità idrica scrive ad Aqp: "Servono interventi risolutivi"

L'ente, su richiesta del sindaco Antonio Decaro, ha scritto una lettera all'Acquedotto per chiedere lavori che risolvano in maniera permanente il problema che interessa la condotta. Solo nel 2013 gli interventi di manutenzione straordinaria sono stati 6 e 2 nel 2014

Prima di martedì scorso, era già successo altre volte. Già pochi mesi prima la condotta fognaria di via Gentile, al quartiere Japigia, aveva ceduto, allagando di acqua e liquami strada e campi. Secondo quanto accertato dall'Autorità idrica, l’impianto di sollevamento di Torre del Diavolo interessato dal guasto dei giorni scorsi era già stato oggetto di interventi di manutenzione straordinaria per ben sei volte nel 2013 e due nel 2014.

Un problema cronico, che ha spinto l'Autorità idrica, su sollecitazione del sindaco Decaro (da poco eletto anche vicepresidente dell'ente), a scrivere una lettera all’Acquedotto pugliese per chiedere di intervenire con lavori risolutivi sulla condotta di Via Gentile.

"Occorre pianificare dei lavori complessivi e definitivi per il sistema di raccolta e allontanamento dei reflui in quell’area, inserendoli nell’ambito del piano di manutenzione straordinaria prevista nella programmazione corrente. - ha dichiarato il sindaco Decaro - Gli interventi sulle fogne sono una nostra priorità".

Intanto le immagini di via Gentile trasformata in un fiume di acqua e liquami, dopo aver fatto il giro del web, sono finite anche in televisione: il video realizzato da Baritoday è stato ripreso dall'edizione via gentile fogna-4serale del Tg4 in un servizio che parlava dei problemi irrisolti e del degrado di cui spesso soffrono le città italiane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottura fogna via Gentile, l'Autorità idrica scrive ad Aqp: "Servono interventi risolutivi"

BariToday è in caricamento