Cronaca

Monopoli: "Ruby bomba sexy", e la escort brasiliana attirava i clienti sul web

Grazie al nome "famoso" scelto per pubblicizzare online la sua attività, la donna, residente a Monopoli, riusciva ad attirare decine di clienti al giorno, per un "giro di affari" che raggiungeva gli 8mila euro a settimana

Il nome scelto per distinguersi nella massa di annunci on line era senza dubbio di sicuro effetto: "Ruby bellissima bomba sexy". Così, sfruttando il nome dell'ormai famosa ragazza marocchina "nipote di Mubarak", una prostituta brasiliana residente a Monopoli, aveva costruito il suo redditizio giro d'affari. A riportare la notizia è l'edizione locale del Corriere del Mezzogiorno.

Fino a 8mila euro alla settimana, con decine di clienti che ogni giorno si presentavano nella sua abitazione per usufruire delle sue prestazioni a domicilio. E per garantirsi il maggior guadagno possibile la donna puntava tutto sulla velocità: 20 minuti al massimo per ciascuna prestazione.

A gestire e "monitorare" l'attività, due uomini di Barletta, rispettivamente il marito e un amico della donna, arrestati dalla polizia con l'accusa di favoreggiamento della prostituzione. Le indagini, che hanno portato agli arresti e al sequestro dell'appartamento, le denunce dei condomini del palazzo in cui la prostituta riceveva i suoi clienti.





 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopoli: "Ruby bomba sexy", e la escort brasiliana attirava i clienti sul web

BariToday è in caricamento