Cronaca

Rutigliano: rubava acqua potabile per innaffiare i campi, arrestato

In manette un 71enne: a scoprire l'allaccio abusivo alla rete idrica sono stati i carabinieri, che sono intervenuti in collaborazione con i tecnici di Aqp

Le voci sulla sua 'cattiva abitudine' circolavano in paese già da un po'. E così sono arrivate anche all'orecchio dei carabinieri di Rutigliano, che si sono messi in allerta.

Dopo una riunione tecnica con personale specializzato dell’AQP, i militari sono entrati in azione.

Ci sono volute tre ore di appostamento notturno, nella contrada Santo Stefano di Rutigliano, ma alla fine il 'ladro di acqua potabile' è stato beccato: il 71enne rutiglianese, già noto alle forze dell'ordine, è stato sorpreso, tubo alla mano, mentre si collegava alla conduttura principale del tratto “Acquaviva-Mola” dell’AQP.

L’arresto è scattato immediatamente per furto aggravato e l’anziano è stato posto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Da una stima sommaria, 'l'impianto' messo in piedi dall'anziano per il furto era capace di asportare circa 36 metri cubi all’ora (10 litri al secondo) di acqua potabile per un danno complessivo giornaliero stimato intorno ai 1200 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rutigliano: rubava acqua potabile per innaffiare i campi, arrestato

BariToday è in caricamento