menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruvo, costruzioni abusive nel parco dell'Alta Murgia: tre denunce

In entrambi i casi gli interventi edilizi erano stati effettuati senza le necessaria autorizzazioni, violando la normativa in materia di tutela paesaggistico-ambientale

Una costruzione rurale ampliata abusivamente, e una nuova struttura edilizia e prefabbricati realizzati senza alcuna autorizzazione. I due casi di abusivismo, entrambi a Ruvo, nel territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, sono stati scoperti  dagli uomini del Comando Stazione Forestale in altrettante operazioni in località “La Cavallerizza” e “Taverna Nuova”.

I forestali hanno verificato l'assenza dei necessari permessi di costruire e di ogni autorizzazione ambientale e paesaggistica. "Rispetto ai prefabbricati  - spiega una nota del Corpo forestale - è stato accertato che stante le modalità costruttive e il contesto del loro inserimento, che non si trattava di opere destinate ad uso meramente temporaneo ma bensì collocate in maniera stabile e duratura nel tempo e pertanto, anch'esse sottoposte al normale iter autorizzativo del permesso di costruire.

Le opere sono state sequestrate mentre i responsabili sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Trani: i due committenti, uno di Ruvo di Puglia e l’altro di Altamura, e nel primo caso il progettista di Altamura.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento