Cronaca

Ruvo: preside diffama professore, condannato a 400 euro di multa

Nel corso di un consiglio d'istituto il dirigente aveva accusato il professore di avere falsi titoli e di "plagiare gli alunni", chiedendo il suo trasferimento in un'altra sede. Ora il docente dovrà essere risarcito

Condannato a pagare una multa di 400 euro per aver diffamato un docente in servizio presso il suo istituto. E' accaduto a Ruvo, dove il giudice monocratico della sezione distaccata ha disposto il risarcimento di un professore 55enne, offeso e diffamato dal preside del suo istituto.

I fatti risalgono al settembre 2008, quando il professore insegnava presso il liceo scientifico della cittadina. Nel corso di un Consiglio d'Istituto, il docente avrebbe sollevato alcune questioni relative alla gestione del bar della scuola e dei fondi Pon. Un atteggiamento che avrebbe irritato il preside dell'istituto, che nel consiglio successivo lo avrebbe accusato di possedere falsi titoli e di "plagiare gli alunni", chiedendo il suo trasferimento presso un'altra scuola. Così, su sollecitazione del preside, il professore era stato sottoposto ad un procedimento disciplinare da parte del provveditore agli studi che ne aveva disposto il trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale.

La vicenda arriva così al Tribunale di Trani, che archivia l'indagine a carico del docente, denunciato dal preside per falso, mentre chiede e ottiene il rinvio a giudizio del dirigente scolastico, attualmente ancora in servizio nella stessa scuola.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruvo: preside diffama professore, condannato a 400 euro di multa

BariToday è in caricamento