Cronaca Palese - Macchie / Corso Vittorio Emanuele

Pestaggio Vigilia di Natale, Milloni scagionato da esame celle telefoniche

Il pm del tribunale ha richiesto e ottenuto la scarcerazione del 30enne accusato di aver partecipato al pestaggio in cui rimase ferito un 23enne: secondo gli inquirenti, non era lì al momento dell'aggressione

Il pm del tribunale di Bari, Barbanente, ha chiesto e ottenuto dal gip Piliego la revoca della misura cautelare nei confronti del 30enne Sabino Milloni, accusato di essere presente all'aggressione della Vigilia di Natale in cui un 23enne di Putignano venne picchiato dopo aver difeso una sua amica, fatta oggetto di alcune molestie.

La revoca della misura cautelare è avvenuta dopo alcuni accertamenti richiesti dall'avvocato di Milloni, Russo Frattasi, sulle celle telefoniche, evidenziando come non fosse presente in quel momento, durante il pestaggio, confermando la sua versione, ovvero che si sarebbe allontanato dal locale prima dell'aggressione e non avrebbe partecipato alla presunta violenza e neppure al successivo violento pestaggio.

Milloni venne arrestato il 23 gennaio scorso con le accuse di lesioni personali aggravate e violenza sessuale di gruppo, passando 2 mesi in carcere e un paio di settimane ai domiciliari. Sono detenuti, invece, Massimiliano Mercoledisanto, fratello della moglie di MIlloni, Donatella, quest'ultima coinvolta nell'aggressione e tornata nei giorni scorsi in libertà con obbligo di firma. Ai domiciliari, invece, i fratelli Vito e Onofrio Turitto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio Vigilia di Natale, Milloni scagionato da esame celle telefoniche

BariToday è in caricamento