rotate-mobile
Cronaca

San Nicola, Sagra tra street food e ambulanti: 157 richieste per le 'bancarelle'

Il 21 aprile sarà redatta la graduatoria, che comprende anche venditori di prodotti non alimentari. Sette domande sono al vaglio del Comune e 12 sono state inviate fuori termine

"La sagra si conferma un appuntamento ricco per street food e commercio ambulante". È l'assessore comunale al Commercio Carla Palone a diffondere i numeri che confermano come la sagra e la festa di San Nicola vedrà ancora protagonista il commercio da strada: in tutto al Comune sono arrivate in queste ore 157 richieste di posteggi riservati per furgoni e postazioni mobili di venditori ambulanti di alimenti o altri prodotti.

L'avviso, la cui graduatoria sarà resa pubblica il 21 aprile, era aperto a venditori prodotti artigianali, prodotti dell’enogastronomia pugliese, prodotti non alimentari, o titolari di paninoteche mobili - fast food, friggitorie e street food, purché muniti di titolo abilitativo all’esercizio del commercio su suolo pubblico. Delle 157 domande richieste, sette sono attualmente al vaglio del Comune per alcuni documenti mancanti, mentre 12 sono arrivate fuori tempo massimo

“Questi numeri sono sostanzialmente in linea con quelli della passata edizione della sagra - commenta l'assessore Palone - e se consideriamo che a questi operatori si aggiungeranno i dodici che stanno completando il corso per il rilascio della licenza per somministrazione di alimenti e bevande organizzato quest’anno dalla Confesercenti, possiamo dire che si annuncia un’edizione particolarmente ricca anche sotto il profilo della partecipazione degli addetti al commercio ambulante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Nicola, Sagra tra street food e ambulanti: 157 richieste per le 'bancarelle'

BariToday è in caricamento