menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Cataldo, la spiaggetta nel degrado. I residenti: "Va tutelata"

La segnalazione di Sos Città: oltre ai rifiuti, l'area è stata trasformata in uno 'sguinzagliatoio' per cani, con tutte le conseguenze del caso. L'associazione chiede al Comune un intervento straordinario di pulizia e una maggiore presenza degli ispettori ambientali

D'estate è affollata dai bagnanti, ma d'inverno, purtroppo, resta in balia di incivili e sporcaccioni. E' la spiaggetta inaugurata da qualche anno a San Cataldo, sulle cui condizioni lancia l'allarme l'associazione Sos Città. Oltre ai rifiuti, in parte frutto delle mareggiate, in parte effetto dell'inciviltà di alcuni, l'area di fatto viene utilizzata come uno 'sguinzagliatoio' per cani. Con tutte le conseguenze igieniche causate dalle cattive abitubini dei padroni che non raccolgono i 'bisognini' dei propri amici a quattro zampe.

"I residenti sono stanchi di questa situazione e sono stanchi di vedere un bene per cui hanno lottato ridursi in queste condizioni. L'inciviltà di alcuni baresi arriva sino al punto da spostarsi da altre zone per portare qui i cani a fare quello che vogliono" , dicono in una nota Danilo Cancellaro e Dino Tartarino dell'associazione Sos Città. "Sia ben chiaro che questa nostra critica non è rivolta contro gli animali che, oltretutto, noi primi ci poniamo di salvaguardare, ma contro i padroni degli stessi che, incuranti degli sforzi fatti da tutti per mantenere pulita la città, si disinteressano creando un danno e un disagio ambientale all'interno di un quartiere, come quello di San Cataldo-Marconi, in cui da tempo si cerca di evitare".

"Quello che noi chiediamo all'Amministrazione è di inviare periodicamente gli ispettori ambientali nei pressi della spiaggetta dove quotidianamente si verificano situazioni di questo tipo. Non dimentiamoci che tra qualche mese, su quella stessa ghiaia, saranno distese e si riuniranno per giocare tanti bambini, tante donne e tante famiglie per godersi il sole estivo", prosegue il responsabile di zona di Sos Città, Claudio Martino. "Infine - conclude - chiediamo che venga effettuato anche un intervento straordinario di pulizia della costa essendo raccolti sulla spiaggia cumuli e cumuli di rifiuti portati dal mare, al fine di poterla tutelare nel rispetto anche dell'igiene pubblica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento