Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca San Giorgio / Strada Lamberti in Japigia

San Giorgio, corpi carbonizzati ritrovati in villa: identificata anche la donna

E' stata fatta chiarezza sull'identità dei due cadaveri carbonizzati ritrovati l'8 settembre in un villino tra Japigia e San Giorgio, alla periferia della città. Dopo l'identificazione dell'uomo, si è riusciti a risalire anche alle generalità la donna

Una 44enne di origine austriaca. Dopo l'identificazione di Franco Cacciaguerra, 63enne di Altamura il cui corpo era stato riconosciuto due giorni fa dalla sorella, gli investigatori sono riusciti a risalire anche all'identità della donna trovata morta carbonizzata accanto a Cacciaguerra in un villino alla periferia di Bari.

A fugare ogni dubbio sull'identità della donna sono state le impronte digitali rilevate dalla polizia scientifica, anche se si attende ancora la conferma ufficiale dall'anagrafe austriaca. Ancora da accertare invece le cause della morte. Soltanto l'autopsia eseguita in questi giorni sul corpo di Cacciaguerra potrà chiarire la natura delle lesioni riscontrate sul corpo delle due vittime.

L'ipotesi più accreditata resta comunque quella della tragedia. I due sono stati trovati seminudi ai piedi del letto, in porssimità di una finestra con il vetro rotto. E' verosimile che l'incidente sia stato provocato da alcune candele messe dai due nella stanza - il villino, infatti, è sprovvisto di energia elettrica - dalle quali si sarebbero poi sviluppate le fiamme.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giorgio, corpi carbonizzati ritrovati in villa: identificata anche la donna

BariToday è in caricamento