menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Girolamo, in moto con la pistola: 17enne bloccato dopo inseguimento

Ricercato un complice, riuscito a dileguarsi: l'arma, completa di silenziatore artigianale e con matricola alterata, aveva un colpo in canna ed era pronta all'uso

A bordo di un motorino, per le strade del quartiere San Girolamo, con una pistola pronta a far fuoco. La presenza dei due giovani, però, non è sfuggita ad una gazzella del Nucleo radiomobile, che ha così deciso di fermarli per un controllo, intimando loro l'alt. Ma alla vista dei militari, i due ragazzi hanno accelerato bruscamente, cercando di darsi alla fuga. E' così scattato l'inseguimento per le strade del quartiere, che si è concluso con la cattura di uno dei due giovani.

I due sono stati 'intercettati' lunedì sera, intorno alle 21.30, in via Perosi. Il loro tentativo di fuga ha subito innescato l'inseguimento da parte dei carabinieri per le vie del quartiere, fino in strada San Girolamo. Qui i due, costretti a scendere dal mezzo, hanno cercato di dileguarsi a piedi. I militari li hanno però raggiunti, e dopo una breve colluttazione, sono riusciti a bloccare uno di essi, mentre l'altro, notato con una pistola al fianco, è riuscito a divincolarsi e a darsi alla fuga. I carabinieri, tuttavia, sarebbero già sulle sue tracce.

Il ragazzo fermato, un 17enne incensurato che era alla guida del ciclomotore, bloccato e perquisito sul posto, è stato trovato  in possesso di una pistola semiautomatica marca “Destroyer” di nazionalità francese calibro 7,65, con matricola alterata, un silenziatore artigianale e un colpo in canna. Undici le cartucce rinvenute nel caricatore. La pistola ed il ciclomotore sono stati sequestrati. Il ragazzo, su disposizione della Procura per i Minorenni, è stato sottoposto alla misura precautelare dell’affidamento ai genitori, presso il luogo di residenza.

Le ricerche del fuggitivo, che ha le ore contate, continuano, così come le indagini sulle intenzioni che hanno portato i due minorenni a girare armati, con una pistola pronta a far fuoco. Sono in corso anche approfonditi accertamenti da parte della Sezione Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Bari, per capire se l'arma sequestrata sia stata utilizzata in precedenti fatti di sangue.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento